Rassegna Stampa

Home Rassegna Stampa I rincari di greggio e dollaro favoriscono la corsa dell’energia
28/02/2017 - Pubblicato in news nazionali

Risultati strepitosi per le esportazioni italiane di energia fuori dalla Ue. L’export energetico italiano cresce in modo importante, ma quel +26,3% calcolato dall’Istat è una crescita in valore, non c’è una pari crescita in quantità. Una parte di questi risultati è dovuta ai prezzi del greggio, che sono cresciuti e hanno reso più appariscenti gli scambi di prodotti energetici. Ieri l’Istat ha comunicato l’andamento degli scambi avvenuti in gennaio dall’Italia con i Paesi che non fanno parte dell’Unione europea: +19,7% in valore rispetto al gennaio 2016. La crescita più forte è per il comparto dell’energia (+64,8% in valore rispetto a un anno fa). E c’è stata una crescita ancora più forte, quasi un raddoppio, per le importazioni (+72,5% in valore rispetto al gennaio 2016).

Fonte: Il Sole 24 Ore, Impresa & territori – J. G (pag. 9)

Tag Clouds

 

Ultime notizie

Gas, ok Arera a seconda sessione aste capacità dall’Algeria

Le difficoltà degli operatori a ottenere i requisiti di partecipazione in tempo utile ha fatto sì che l’asta tenutasi lo scorso primo luglio per l’assegnazione di capacità gas dall’Algeria presso il punto di ent
[leggi tutto…]

Cipro, Snam in gara per rigassificatore galleggiante

Snam ha presentato una manifestazione di interesse nella  gara bandita dall’azienda pubblica del gas cipriota Defa, per la realizzazione di un terminale di rigassificazione galleggiante Fsru, con relativi moli e gasdotti
[leggi tutto…]

Phase-out carbone, A2A punta sul gas anche a Monfalcone

Arriva l’ufficialità: anche a Monfalcone A2A intende sostituire la centrale a carbone con il gas. La chiusura dell’impianto esistente da oltre 300 MW potrebbe arrivare anche prima della data del 2025 fissata dal Pniec.
[leggi tutto…]