Rassegna Stampa

Home Rassegna Stampa Ridisegnato il risiko globale dell’energia
16/01/2020 - Pubblicato in news internazionali

Gli Stati Uniti sono diventati il primo Paese al mondo nella produzione di greggio e di gas naturale. La Cina, d’altra parte, è il principale consumatore di energia mondiale. Una partnership commerciale sulle fonti energetiche è lo scenario naturale tra le due prime super potenze mondiali. Una collaborazione che si è bloccata in questi 20 mesi di guerra dei dazi. L’impegno cinese di acquistare dagli Usa energia per 52,4 miliardi di dollari è una “win win situation”, che aiuta entrambi. Pechino ha bisogno di petrolio e gas per far crescere la sua economia e la sua produzione industriale energivora. Washington ha necessità di vendere il suo gas e il suo petrolio così come le materie prime petrolchimiche. L’accordo siglato da Trump ridisegna così il risiko della politica energetica mondiale, rilanciando l’export statunitense di Lng e petrolio che era crollato sulla scia della guerra dei dazi. Gli Usa scommettono sulla produzione di Lng, che compresso può essere esportato con le navi: Qatar e Australia sono i leader del mercato, ma gli Usa nei prossimi 5 anni puntano a superare entrambi. La pax commerciale firmata alla Casa Bianca riapre anche la partita degli investimenti energetici cinesi negli Usa.

Fonte: Il Sole 24 Ore – Riccardo Barlaam (pag. 3)

Tag Clouds

 

Ultime notizie

Sussidi ambientali, fra tagli e retromarce tutte le voci sotto tiro

In queste settimane il ministro dell’Ambiente, Sergio Costa, ha annunciato di voler rincarare l’accisa del gasolio per modificare il prezzo e rendere il diesel più costoso della benzina, perché ritenuto un sussidio dannoso per l&
[leggi tutto…]

Industria ceramica in allarme: <<Arrivano costi folli per la CO2>>

Cambiano e diventano più severe le regole europee per le emissioni di anidride carbonica dell’industria
[leggi tutto…]

Cipro, il fronte del mare. Così la corsa al gas accende incubi di guerra

Dalla scoperta del gas nel 2011 l’isola di Cipro è sempre di più il terreno di confronto tra sfidanti ben più potenti dei suoi residenti, divisi  da una linea di demarcazione da oltre cinquanta anni, turco-ciprioti e greco-
[leggi tutto…]