Rassegna Stampa

Home Rassegna Stampa Alla ricerca dello stoccaggio perfetto per decarbonizzare l’energia globale
14/11/2018 - Pubblicato in news internazionali

La scienza è a caccia delle migliori soluzioni per accumulare l’energia, considerate la chiave di volta della transizione energetica, che dovrebbe consentire al pianeta di tagliare radicalmente le emissioni a effetto serra. Claudio Descalzi ha dichiarato che “abbiamo già esaurito il 70% del carbon budget da non eccedere per evitare un innalzamento della temperatura terrestre oltre i due gradi centigradi ed effetti ambientali irreversibili”. Il settore energetico è responsabile di circa il 60% delle emissioni globali. La corsa alle nuove soluzioni di raccolta e di accumulo dell’energia è sostenuta da un’accelerazione degli investimenti in questo settore: dai mega-impianti di accumulo per le reti alle piccole batterie domestiche, passando per gli stoccaggi adatti alle microreti.  Secondo le stime di Bloomberg New Energy Finance, entro il 2040, escludendo il pompaggio idroelettrico, il mercato globale crescerà fino a 942 gigawatt attirando investimenti pari a 1.200 miliardi di dollari.

Fonte: Il Sole 24 Ore, Focus – Elena Comelli (pag. 36)

Tag Clouds

 

Ultime notizie

“Gas fondamentale per la competitività. L’Italia giochi il suo ruolo in Europa”

Intervenendo al convegno organizzato da Assocarta e Confindustria Toscana Nord su “Gas, competitività e sostenibilità ambientale nell’industria italiana”  il manager si Sofidel Luigi Lazzeschi ha sottolineato come il P
[leggi tutto…]

Scoperta Eni nel Mare del nord

Eni, attraverso la controllata Var-Energy (Eni 69,6%) e Hitec Vision (30,4%) ha annunciato una scoperta di petrolio e gas nella licenza PL 869 nel Mare del Nord norvegese.
[leggi tutto…]

Eni, più petrolio e per compensare nascerà in Africa una superforesta

Il Piano industriale Eni da qui al 2022 prevede da un lato, l’aumento di petrolio e gas naturale estratti dai suoi giacimenti in giro per il mondo almeno del 3,5% all’anno.
[leggi tutto…]