Rassegna Stampa

Home Rassegna Stampa Riad serra le fila dell’Opec per sostenere i prezzi del barile
13/04/2017 - Pubblicato in news internazionali

Nonostante le oscillazioni del petrolio, i prezzi sono comunque in lenta ripresa e questo sta spingendo l’Arabia Saudita a chiamare a raccolta i Paesi dell’Opec per estendere per altri sei mesi il piano di tagli produttivi. Fino ad ora i Paesi del cartello hanno rispettato gli impegni presi - ovvero di ridurre la loro produzione di greggio di 1,8 milioni di barili con effetti sui prezzi del greggio. Ciò nonostante tutto questo non basta e il timore di un’abbondanza dell’offerta resta elevato.

Fonte: Il Sole 24Ore – Balduino Ceppetelli (pag. 5)

Tag Clouds

 

Ultime notizie

0,5 milioni di barili al giorno: è il deficit di offerta di petrolio stimato dall’Aie per il secondo trimestre del 2019

Il mondo si potrebbe trovare senza petrolio.
[leggi tutto…]

L’Italia, tagliata fuori dalle rotte del gas, perde la partita

L’Italia sembra aver già perso l’opportunità di diventare hub del gas.
[leggi tutto…]

Italia-Cina, domani intese per Eni e Snam

"Con Bank of China sarà firmato nella giornata di sabato 23 marzo, un Memorandum of Understanding che rafforza la collaborazione su vari strumenti finanziari tra Eni e Bank of China".
[leggi tutto…]