Rassegna Stampa

Home Rassegna Stampa Riad: <<Chi punta contro il petrolio si farà male>>
18/09/2020 - Pubblicato in news internazionali

Da un lato la domanda di petrolio che fatica a recuperare i livelli pre Covid, dall’altro le disciplina sui tagli di produzione che dopo mesi di estremo rigore è tornata a vacillare. L’Opec torna ad alzare la guardia di fronte ai cedimenti del mercato e lo fa rilanciando la linea della fermezza e dell’unità: aspetto cruciale visto che anche gli Emirati Arabi, uno dei membri più fedeli, ha recentemente sfidato le regole. Nella difesa del petrolio, sempre più necessaria ai tempi del Green Deal, ci sono alleati quali Riad non può rinunciare. L’incontro mensile del comitato che vigila sui tagli alla produzione è stata l’occasione per dimostrare che Opec Plus tiene ancora saldamente le redini del mercato e non ci sono dissidi interni. Il ministro saudita dell’energia ha intimato agli speculatori di non scommettere contro l’Opec sen non vogliono <<farsi del male>>. Le quotazioni del parile sono salite del 3%. La coalizione darà più tempo agli inadempienti per recuperare i tagli non ancora effettuati, fino a fine dicembre. Nell’incontro di ieri anche i dissidi sembrano rientrati.

Fonte: Il Sole 24 Ore- Sissi Bellomo (pag.2)

Tag Clouds

 

Ultime notizie

Ok Ue al Piano Green italiano

Bruxelles promuove il Piano italiano per l’Energia e Clima che fissa gli obiettivi sui vari fronti della sostenibilità ambientale per allinearsi ai target green europei al 2030.
[leggi tutto…]

Libia, da oggi revocato lo stato di forza maggiore da porti e giacimenti

A partire dal 26 ottobre è stato revocato lo stato di forza maggiore in tutti i giacimenti e porti libici, dopo i blocchi messi in atto dal generale Haftar nel corso dell'anno.
[leggi tutto…]

Nord Stream, gli Usa estendono le sanzioni

Il dipartimento di Stato Usa ha esteso martedì il raggio delle sanzioni americane al progetto di gasdotto Nord Stream II
[leggi tutto…]