Rassegna Stampa

Home Rassegna Stampa Quel piano innovativo che “anticipa” i competitor
05/04/2016 - Pubblicato in news nazionali

Eni, a differenza di altre compagnia, ha anticipato i tempi della crisi del settore petrolifero focalizzandosi sul core business, ristrutturando i settori in perdita e riducendo sensibilmente i costi. Su questa linea si muove il piano strategico 2016/18 presentato nei mesi scorsi e ieri al centro dell’Investor Day. Il piano è incentrato sulla capacità di fare investimenti e portare avanti progetti ad alto valore aggiunto nonostante la necessità di tagliare i costi. L’upstream resterà il motore del gruppo con una produzione in crescita media annua del 3% e con la prospettiva di nuove scoperte.

Fonte: Sole 24 Ore Finanza e Mercati – Celestina Dominelli (pag. 29)

Tag Clouds

 

Ultime notizie

Marcegaglia: “Greta o Trump, diffidiamo degli estremismi”

Il problema della transizione energetica va affrontato con pragmatismo dal momento che il mondo ancora si basa per l’60% sulle fonti fossili e in cui la domanda di energia è proiettata in aumento del 25% al 2030, quando la popolazione sar&agr
[leggi tutto…]

Libia, resta forte la morsa di Haftar sui pozzi petroliferi

Continua, anche dopo Berlino, il gioco al rialzo del generale Haftar che non allenta la presa su porti e produzione di petrolio
[leggi tutto…]

Crisi energetica in caso di stop a investimenti nelle fossili

Anche se finanza, industria e governi promettono di fare passi in avanti sul tema della sostenibilità, gli ambientalisti esigono impegni ben più radicali
[leggi tutto…]