Rassegna Stampa

Home Rassegna Stampa Qatar, Descalzi in visita a Doha. Incontro con il presidente di Qatar Petroleum e l'emiro Al Thani
25/07/2017 - Pubblicato in news internazionali,news nazionali

L'Amministratore delegato di Eni, Claudio Descalzi, ha incontrato domenica scorsa a Doha Saad Sherida Alkaabi, Presidente e Chief Executive di Qatar Petroleum. E' quanto si legge in un comunicato di Eni. "Le parti hanno discusso vari aspetti dell'attuale e possibile futura cooperazione tra Qatar ed Eni nel settore dell'LNG e in generale nel settore petrolifero", sottolinea la nota. Nell'ambito della visita, Claudio Descalzi ha incontrato l'Emiro del Qatar Tamim bin Hamad Al Thani e il Ministro degli Esteri Mohammed bin Abdulrahman Al Thani. Il Qatar è il più grande produttore ed esportatore mondiale di gas naturale liquefatto (LNG): con una capacità di liquefazione di 77 milioni di tonnellate annue, nel 2016 ha assicurato il 30% del consumo mondiale di LNG. Eni ha da tempo un rapporto privilegiato con il Qatar, essendo uno dei principali clienti europei di LNG sulla base di un contratto di lunga durata. Il contratto qatarino si integra all'interno del portafoglio LNG di Eni, assieme ad una quota crescente di produzione propria proveniente dai progetti upstream di tutto il mondo. Il Qatar è stato messo sotto embargo dall'Arabia Saudita e altri paesi del Medio Oriente dal mese di giugno scorso.

Fonte: Staffetta Quotidiana

Tag Clouds

 

Ultime notizie

Non solo Tap: il gas dell’Est all’assalto della Puglia

Non si è ancora sopita la polemica contro il Tap, che già si profilano altri gasdotti in Puglia.
[leggi tutto…]

Sanzioni Iran, “gli Stati Uniti non concederanno ulteriori deroghe”

Il rappresentate speciale per l’Iran del Dipartimento di Stato Usa ha annunciato che la Casa Bianca non concederà più alcun tipo di deroga alle sanzioni sui traffici petroliferi della Repubblica Islamica.
[leggi tutto…]

Gas, nasce il forum del Mediterraneo orientale

A breve sarà creato l’East Mediterranean Gas Forum (Emgf), iniziativa per “monetizzare le riserve di gas del Mediterraneo orientale”
[leggi tutto…]