Rassegna Stampa

Home Rassegna Stampa “Puntare su un modello ibrido elettricità-gas”
10/01/2019 - Pubblicato in news internazionali

“Un modello duale o ibrido basato principalmente sull’elettricità da rinnovabili ma sostenuto e integrato da gas rinnovabile e decarbonizzato”. E’ la “visione” per il futuro sistema energetico europeo del direttore Mercato interno della DG Energia della Commissione Ue, Klaus-Dieter Borchardt. Il dirigente della DG Energia crede infatti che facendo ricorso al modello ibrido gas-elettricità “il sistema energetico europeo sarebbe molto più solido e resiliente, basandosi su due fonti energetiche e due infrastrutture indipendenti e allo stesso tempo complementari”. In aggiunta, “potrebbero essere prodotte in Europa grandi quantità di gas rinnovabile, riducendo la dipendenza dalle importazioni”. Quanto agli orizzonti temporali, il funzionario dell’esecutivo comunitario è convinto che nel breve-termine il gas sarà essenziale per sostituire il carbone e nel medio-termine sarà indispensabile come back-up per le Fer elettriche, mentre dopo il 2050 questa fonte potrà restare nel mix energetico europeo. Per far sì che tutto ciò avvenga serve da un lato una collaborazione strutturata tra l’elettricità da Fer e il settore gas e, dall’altro, un’intensa cooperazione con le industrie energivore. L’associazione del settore gas europeo, Eurogas, ha dato per parte sua piena disponibilità a un impegno per la transizione, proponendo per bocca del nuovo segretario generale James Watson l’introduzione di un target vincolante per il gas rinnovabile e decarbonizzato nel nuovo pacchetto gas in discussione alla Ue.

Fonte: Quotidiano Energia

Tag Clouds

 

Ultime notizie

“Gas fondamentale per la competitività. L’Italia giochi il suo ruolo in Europa”

Intervenendo al convegno organizzato da Assocarta e Confindustria Toscana Nord su “Gas, competitività e sostenibilità ambientale nell’industria italiana”  il manager si Sofidel Luigi Lazzeschi ha sottolineato come il P
[leggi tutto…]

Scoperta Eni nel Mare del nord

Eni, attraverso la controllata Var-Energy (Eni 69,6%) e Hitec Vision (30,4%) ha annunciato una scoperta di petrolio e gas nella licenza PL 869 nel Mare del Nord norvegese.
[leggi tutto…]

Eni, più petrolio e per compensare nascerà in Africa una superforesta

Il Piano industriale Eni da qui al 2022 prevede da un lato, l’aumento di petrolio e gas naturale estratti dai suoi giacimenti in giro per il mondo almeno del 3,5% all’anno.
[leggi tutto…]