Rassegna Stampa

Home Rassegna Stampa Produzione Opec da primato. Riad taglia i prezzi del greggio
01/07/2016 - Pubblicato in news internazionali

La produzione di petrolio dell’Opec è salita queste mese ai massimi storici e, nel nuovo listino per agosto diffuso ieri, l’Arabia Saudita ha tagliato i prezzi del suo greggio. La battaglia per la conquista dei mercati, avviata qualche anno fa dall’Organizzazione degli esportatori di petrolio, potrebbe quindi non essere finita, nonostante i proclami del nuovo ministro saudita dell’Energia Khalid Al Falih. Le giustificazioni per la mancata ‘retrocessione’ sono varie: nel continente i margini di lavorazione delle raffinerie si sono ridotti e molti impianti stanno per andare in manutenzione, per cui stimolare la domanda non guasta. Anche per l’andamento della produzione di greggio non sembra esserci un cambiamenti né da parte dell’Arabia Saudita né da parte di altri Paesi dell’Opec: solo il Venezuela e l’Iraq hanno mostrato un arretramento, e certamente non per scelta.

Fonte: Il Sole 24 Ore, Finanza e Mercati - Sissi Bellomo (pag. 36)

Tag Clouds

 

Ultime notizie

Aramco fa incetta di gas americano

L’Arabia saudita, tra i maggiori esportatori al mondo di petrolio, non disdegna il gas americano
[leggi tutto…]

Tariffe gas Germania e Francia, l’Italia scrive a Bruxelles

Una valutazione urgente sulla coerenza dei regimi tariffari adottati da Germania e Francia rispetto alla metodologia Ue in materia di tariffe armonizzate del gas
[leggi tutto…]

Non sono Eni e Total, la Libia fa accordi in Usa e Germania

La compagnia petrolifera libica Noc è riuscita comunque ad inaugurare la sua prima sede internazionale, a Houston.
[leggi tutto…]