Rassegna Stampa

Home Rassegna Stampa Primi carichi di Gnl Usa respinti in Europa
22/02/2020 - Pubblicato in news internazionali

L’Europa sembrava in grado di assorbire ogni eccesso di gas liquefatto. Ora non più. Alcune società spagnole – tra cui Endesa- hanno respinto la consegna di metaniere che sarebbero dovute arrivare in primavera dagli Usa. Cercare di rivendere ad altri non vale la pena: ovunque nel mondo, anche a causa del coronavirus, oggi c’è troppa offerta e i prezzi sono troppo bassi. Anche lo stoccaggio, grande risorsa del Vecchio continente, non è più allettante: dopo un inverno mite e con flussi di gas abbondanti, le possibilità di accumulo sono ormai limitate.

Fonte: Il Sole 24 Ore – Sissi Bellomo (pag. 13)

Tag Clouds

 

Ultime notizie

Intervista a Fatih Birol: "Petrolio, giusto riunire il G20, se crolla il settore per danni per tutti"

Produttori e consumatori di petrolio allo stesso tavolo per evitare “nell’interesse di tutti il tracolo del settore”
[leggi tutto…]

Gazprom, in gennaio-febbraio export gas -24,6%

Nei primi due mesi del 2020 il colosso russo di Stato Gazprom, monopolista delle esportazioni di gas russo via tubo, ha registrato una flessione su anno dell'export del 24,6%
[leggi tutto…]

Energia, tlc, logistica. La riscossa italiana può iniziare dalle reti

Le reti sono state le grandi protagoniste di questa prima fase di emergenza, dimostrando una notevole “resilienza”
[leggi tutto…]