Rassegna Stampa

Home Rassegna Stampa Prezzi, i tagli non bastano
27/04/2020 - Pubblicato in news internazionali

In base all’accordo raggiunto dall’Opec+, a partire da maggio, dovrebbero entrare in vigore tagli alla produzione per 9,7 mbg. Tuttavia con gli impianti di stoccaggio globali che si stanno riempiendo rapidamente e la domanda in calo di quasi il 30% gli stop alla produzione non sembrano al momento sufficienti a riequilibrare il mercato. Di riflesso cresce la produzione e il consumo di energie rinnovabili anche per effetto della migrazione dal motore endotermico a quello elettrico. Il 75% circa della nuova capacità di produzione di energia elettrica costruita nel 2019 fa uso di fonti rinnovabili, segnando un nuovo record. E la International Renewable Energy Agency che raccoglie e illustra i dati, indica come le tecnologie fotovoltaiche, eoliche, idroelettriche e geotermiche riescono ora ad offrire un terzo del fabbisogno energetico mondiale, segnando anche in questo caso un nuovo record.

Fonte: Corriere della Sera - L'Economia - Adriano Barrì (pag.49)

Tag Clouds

 

Ultime notizie

Non solo rinnovabili. La lezione da imparare per ripartire “verdi”

“E’ presto per calcolare gli impatti a lungo termine, ma l’industria dell’energia che uscirà da questa crisi sarà molto diversa da quella che conoscevamo”
[leggi tutto…]

Gas lanciato verso prezzi negativi in Europa, il Qatar sfida gli altri fornitori

Un crollo del gas a prezzi sotto zero potrebbe essere imminente in Europa
[leggi tutto…]

Direttiva gas, Corte Ue respinge i ricorsi di Nord Stream

La Corte di giustizia dell’Unione europea ha dichiarato irricevibili i ricorsi avviati dai consorzi Nord Stream AG e Nord Stream 2 AG contro la direttiva 2019/692 che estende le regole del mercato interno del gas alle condotte che hanno origine in P
[leggi tutto…]