Rassegna Stampa

Home Rassegna Stampa Prezzi record per il gas. È lite tra Russia e Ucraina
02/03/2018 - Pubblicato in news internazionali

Non poteva esserci momento peggiore per una nuova disputa sul gas tra Russia e Ucraina. Con i mercati dell’energia impazziti per il freddo intenso, che rende difficile soddisfare la domanda, bisognerà fare i conti con anche questo imprevisto. Gazprom ieri ha fermato le forniture a Kiev. La decisione segue una sentenza della Corte arbitrale di Stoccolma che ha dato ragione all’ucraina Naftogaz in una causa relativa al transito di gas, riconoscendole danni per 4,6 miliardi di dollari. A Gazprom, in credito con Kiev per forniture erogate tra il 2014 e il 2016 è stato concesso di pagare solo 2,56 miliardi. Ma il colosso russo ha reagito male: in attesa di un accordo condiviso sui diritti di transito, ha interrotto le consegne di gas, restituendo a Kiev il denaro già versato per marzo. Naftogaz, che avrebbe dovuto ricevere 18-20 milioni di mc al giorno, minaccia nuove richieste di danni. In teoria il gas russo dovrebbe continuare a raggiungere gli altri clienti. In Italia per il momento non si segnalano riduzioni dei flussi.

Fonte: Il Sole 24 Ore Finanza & Mercati – Sissi Bellomo (pag. 32)

Tag Clouds

 

Ultime notizie

UE, due bandi per progetti d’interesse comune

La Commissione europea ha aperto due call for applications per progetti nell'ambito delle reti intelligenti (“smart grids”) e delle reti per il trasporto della CO2 da far rientrare nel quinto elenco di progetti d'interesse comune &nd
[leggi tutto…]

Gas, scatta la maxi speculazione. In Europa volatilità da Bitcoin

Gas come il Bitcoin, condizioni senza precedenti quelle in cui è precipitato il mercato, con i vertiginosi rincari del Gnl in Asia che hanno innescato un’ estrema volatilità sugli hub europei
[leggi tutto…]

Idrogeno verde anche per alimentare nuove centrali a gas

Fuori l’idrogeno blu, dentro l’idrogeno verde prodotto da fonti di energia rinnovabile.
[leggi tutto…]