Rassegna Stampa

Home Rassegna Stampa Il petrolio vola oltre i 57 dollari
13/12/2016 - Pubblicato in news internazionali

L’accordo per tagliare la produzione di petrolio ha convinto il mercato. Nella prima seduta dopo l’annuncio dell’azione congiunta tra paesi Opec e non, le quotazioni del barile hanno preso il volo: durante le contrattazioni in Asia il Brent è arrivato a guadagnare il 6,5%, toccando 57,89 dollari, un rialzo che si è ridimensionato col passare delle ore- anche a causa del dollaro forte ma che è comunque rimasto robusto. Il riferimento di prezzo europeo ha concluso a 55,69 $ (+.2,5%), l’americano Wti a 52,83 $ (+.2,6%), massimi da 18 mesi. L’intesa raggiunta sabato a Vienna è significativa: l’Opec, la Russia e altri dieci produttori esterni al gruppo si sono impegnati a togliere dal mercato quasi 1,8 milioni di barili al giorno nel primo semestre del 2017, un obiettivo che - se rispettato - avvierà una rapida riduzione delle scorte petrolifere. I barili di greggio accumulati negli oltre due anni in cui la produzione ha superato la domanda – in qualche periodo addirittura di oltre 2 mbg - potrebbero essere smaltiti al ritmo di circa 760mila al giorno, secondo calcoli di Bloomberg basati su cifre dell’Agenzia internazionale dell’energia (Aie). Il risultato sarebbero scorte quasi dimezzate nel giro di 6 mesi.

Fonte: Il Sole 24Ore – Sissi Bellomo (pag. 10)

Tag Clouds

 

Ultime notizie

Forniture gas, la Polonia vince l’arbitrato con la Russia

Al termine di una disputa legale durata cinque anni, il Tribunale arbitrale di Stoccolma ha accolto le tesi della polacca Pgnig, che nel 2015 aveva presentato ricorso contro Gazprom per i termini di prezzo del contratto di fornitura gas di lungo-termine f
[leggi tutto…]

Idrogeno verde, per la competitività servono 150 mld $ in 10 anni

L'idrogeno verde, prodotto per elettrolisi dall'acqua attraverso elettricità da fonte rinnovabile, è una strada promettente, ma per renderlo economicamente sostenibile – con un costo di un dollaro al kg – servono incent
[leggi tutto…]

Snam, dal Golfo alla Cina

Due anni fa Snam si è aggiudicata la gara per la privatizzazione di Desfa, la società dei gasdotti in Grecia
[leggi tutto…]