Rassegna Stampa

Home Rassegna Stampa Il petrolio vola del 9% a New York. Oro e titoli auriferi, corsa di fine anno
27/12/2018 - Pubblicato in news internazionali

Il petrolio ha fatto un balzo del 9% in una giornata festiva, chiudendo il Wti a 46,22 dollari al barile e il Brent  si è riportato a quota 53$. Ma il vero protagonista di questi ultimi giorni del 2018 resta tuttavia l’oro, che si avvia a chiudere dicembre con la performance più brillante degli ultimi dieci anni: le quotazioni registrano un rialzo mensile di oltre il 4%, superando 1,280$/oncia, ai massimi da luglio. Ancora più dell’oro corrono i titoli delle società aurifere.Il petrolio ha fatto un balzo del 9% in una giornata festiva, chiudendo il Wti a 46,22 dollari al barile e il Brent  si è riportato a quota 53$. Ma il vero protagonista di questi ultimi giorni del 2018 resta tuttavia l’oro, che si avvia a chiudere dicembre con la performance più brillante degli ultimi dieci anni: le quotazioni registrano un rialzo mensile di oltre il 4%, superando 1,280$/oncia, ai massimi da luglio. Ancora più dell’oro corrono i titoli delle società aurifere.

Fonte: Il Sole 24 Ore – Sissi Bellomo (pag.18)

Tag Clouds

 

Ultime notizie

Snam raddoppia la sfida all’idrogeno

Snam entro fine anno porterà dal 5 al 10% il mix di idrogeno immesso nella sua rete di trasmissione
[leggi tutto…]

Il rischio geopolitico sale, ma il petrolio non corre

Nonostante la costante crescita del rischio geopolitico, il prezzo del barile resta stabile.
[leggi tutto…]

Assomet alla Camera: colmare gap di costo gas per l'industria

Migliorare la regolazione dei transiti gas tra Paesi eliminando le penalizzazioni per l'Italia dovute all'effetto "pancaking" delle tariffe di trasporto; allineare i costi del gas per l'industria italiana a quelli del Nord Europa
[leggi tutto…]