Rassegna Stampa

Home Rassegna Stampa Il petrolio Usa si spinge fino ad Abu Dhabi
08/02/2018 - Pubblicato in news internazionali

Il petrolio americano è sbarcato negli Emirati arabi uniti. L’episodio, davvero eccezionale, è emerso dalle statistiche dello Us Census Bureau, che nel mese di dicembre hanno evidenziato l’esportazione verso il Paese Opec di un carico di 700mila barili di condensati “made in Usa”. Gli Emirati esstraggono oltre 3 milioni di barili di greggio al giorno ed esportano circa due terzi della loro produzione. Per esigenze di raffinazione hanno tuttavia bisogno di acquistare greggi leggeri all’estero e l’embargo contro il Qatar li ha privati del fornitore abituale. La consegna di petrolio agli Emirati è un simbolo della potenza energetica conquistata dagli Stati Uniti dello shale. L’esuberanza dello shale oil preoccupa sempre di più il mercato, anche perché le scorte Usa stanno risalendo.

Fonte: Il Sole 24 Ore, Finanza e mercati – Sissi Bellomo (pag. 30)

Tag Clouds

 

Ultime notizie

Le emissioni non aumentano anche se l’economia è cresciuta: ecco perché è una buona notizia

Contrariamente alle attese, nel 2019 le emissioni mondiali di CO2 – il principale dei gas serra responsabili del riscaldamento globale- non sono aumentate
[leggi tutto…]

Chi vince e chi perde con il Green New Deal

New Green Deal. Sbagliare una mossa potrebbe costare salato
[leggi tutto…]

La Cina respinge carichi di Gnl e manda a picco i prezzi del gas

Forza maggiore. È questa la nuova nemesi che dalla Cina si è abbattuta sul settore del gas, già messo alla prova da climate change, guerre commerciali ed eccessi produttivi.
[leggi tutto…]