Rassegna Stampa

Home Rassegna Stampa Petrolio Usa in ripresa dopo Harvey: benzina giù
05/09/2017 - Pubblicato in news internazionali

L’industria petrolifera americana sta già voltando pagina dopo il passaggio di Harvey. L’uragano ha avuto un impatto devastante, provocando 50 vittime e danni economici per decine di miliardi di dollari, ma porti oleodotti e raffineria hanno cominciato a rientrare in attività, con un ritmo superiore alle aspettative e l’allarme sul mercato si è spento: le quotazioni delle benzina al Nymex hanno registrato ribassi superiori al 5% nella seduta di ieri, riportandosi ai livelli del 25 agosto, il giorno in cui Harvey si è abbattuto sulla terraferma in Texas, ossia sotto 1,70 dollari al gallone. La settimana scorsa – quando mancava all’appello un quinto della capacità di raffinazione Usa – si erano impennate di oltre il 20% spingendosi fino a 2,17$ un record da due anni. Il completo recupero potrebbe richiedere tempo, ma diversi impianti stanno riavviando la produzione, compresa la seconda raffineria del Paese, quella di ExxonMobil a Baytown, da 560.500 barili al giorno. Anche la Colonial Pipeline, in grado di trasportare oltre 3 miliardi di barili al giorno di carburanti verso la East Coast, ieri ha ripreso parzialmente a funzionare. Lo stesso vale per la Explorer Pipeline. E 25 porti texani su 28 hanno riaperto i battenti, sia pure con limitazioni al passaggio delle navi. In ripresa anche le estrazioni di greggio.

Fonte: Il Sole 24 Ore, Finanza e mercati – Sissi Bellomo (pag. 30)

Tag Clouds

 

Ultime notizie

Trasporto gas, Francia proroga tariffe ai punti di interconnessione

L'authority francese per l'energia, Cre, ha stabilito di prorogare di sei mesi la validità delle tariffe di trasporto gas ai punti di interconnessione delle reti transalpine di GRTgaz e Terega (Snam)
[leggi tutto…]

Eni rinnova il contratto per il gas dall’Algeria

L’Italia potrà contare sul gas algerino almeno fino al 2027
[leggi tutto…]

Trading gas in discesa al Psv

Nonostante le temperature inferiori alla media stagionale, il trading di gas al Punto di scambio virtuale (Psv) ha mostrato ad aprile la consueta battuta d’arresto primaverile
[leggi tutto…]