Rassegna Stampa

Home Rassegna Stampa Petrolio, il taglio aiuta obiettivo a 60 dollari
19/12/2016 - Pubblicato in aspetti tecnici,news internazionali

Il petrolio potrebbe proseguire nei prossimi mesi sulla via del rialzo, dopo l’accordo dell’Opec per ridurre la sua produzione di 1,2 milioni di barili al giorno e la scelta dei paesi non aderenti al cartello di ridurre a loro volta l’offerta di 600 mila barili al giorno (la sola Russia contribuirà per circa la metà di questo ammontare). È l’opinione di diversi analisti, tra cui spicca Goldman Sachs, secondo cui il prezzo della commodity potrebbe balzare nel primo semestre del 2017 oltre quota 60 dollari al barile se gli accordi verrano seguiti dai fatti. Ma, avverte la banca, si naviga a vista.

Fonte: La Repubblica, Affari & Finanza – S.D.P. (pag. 53)

Tag Clouds

 

Ultime notizie

Eni rinnova il contratto per il gas dall’Algeria

L’Italia potrà contare sul gas algerino almeno fino al 2027
[leggi tutto…]

Trading gas in discesa al Psv

Nonostante le temperature inferiori alla media stagionale, il trading di gas al Punto di scambio virtuale (Psv) ha mostrato ad aprile la consueta battuta d’arresto primaverile
[leggi tutto…]

Aumenta l’export di gas USA nella UE

Le importazioni di gas naturale liquefatto (gnl) americano sono balzate del 272% da quando Trump e il Junker hanno segnato una tregua nel luglio 2018 prevedendo di potenziare gli scambi
[leggi tutto…]