Rassegna Stampa

Home Rassegna Stampa Petrolio, il taglio aiuta obiettivo a 60 dollari
19/12/2016 - Pubblicato in aspetti tecnici,news internazionali

Il petrolio potrebbe proseguire nei prossimi mesi sulla via del rialzo, dopo l’accordo dell’Opec per ridurre la sua produzione di 1,2 milioni di barili al giorno e la scelta dei paesi non aderenti al cartello di ridurre a loro volta l’offerta di 600 mila barili al giorno (la sola Russia contribuirà per circa la metà di questo ammontare). È l’opinione di diversi analisti, tra cui spicca Goldman Sachs, secondo cui il prezzo della commodity potrebbe balzare nel primo semestre del 2017 oltre quota 60 dollari al barile se gli accordi verrano seguiti dai fatti. Ma, avverte la banca, si naviga a vista.

Fonte: La Repubblica, Affari & Finanza – S.D.P. (pag. 53)

Tag Clouds

 

Ultime notizie

Dal carbone al gas, Enel accelera la riconversione

La richiesta era stata presentata a gennaio e ora Enel ha avuto il via libera dal Ministero dello Sviluppo Economico per chiudere in anticipo, già a partire da gennaio prossimo, il gruppo 2 della centrale a carbone Federico II di Brindisi.
[leggi tutto…]

Idrogeno, consultazione sulla Strategia UE

La Commissione europea ha avviato una consultazione in vista dell'adozione della Strategia sull'idrogeno entro la metà dell'anno
[leggi tutto…]

Gasdotto Italia-Malta, al via consultazione transfrontaliera

Il ministero dell'Ambiente ha avviato nei giorni scorsi la consultazione pubblica transfrontaliera sul progetto di gasdotto di interconnessione tra Italia e Malta, una pipeline da 1,2 miliardi di mc all'anno per una lunghezza di 159 km tra Delim
[leggi tutto…]