Rassegna Stampa

Home Rassegna Stampa Petrolio, i tagli non bastano e i prezzi calano
04/05/2017 - Pubblicato in news internazionali

Nel novembre scorso i prezzi del greggio viaggiavano attorno ai 44 dollari/barile. È necessario un compromesso tra i paese produttori per evitare di toccare al ribasso di nuovo quei livelli. Ad oggi i tagli previsti sono stati rispettati sia dai paesi Opec sia dai non-Opec: non più di 32,5 milioni di barili/giorno. Però il Brent è tornato verso i 51 dollari e il greggio americano attorno ai 48 dollari. Il prossimo 25 maggio ci sarà una nuova riunione dell’Opec; argomenti all’ordine del giorno: il rallentamento della domanda, la crescita delle rinnovabili, il fenomeno dell’auto elettrica. Il nuovo obiettivo diventa quello di creare un eccesso di domanda.

Fonte: La Repubblica, Economia – Luca Pagni (pag. 24)

Tag Clouds

 

Ultime notizie

Eni rinnova il contratto per il gas dall’Algeria

L’Italia potrà contare sul gas algerino almeno fino al 2027
[leggi tutto…]

Trading gas in discesa al Psv

Nonostante le temperature inferiori alla media stagionale, il trading di gas al Punto di scambio virtuale (Psv) ha mostrato ad aprile la consueta battuta d’arresto primaverile
[leggi tutto…]

Aumenta l’export di gas USA nella UE

Le importazioni di gas naturale liquefatto (gnl) americano sono balzate del 272% da quando Trump e il Junker hanno segnato una tregua nel luglio 2018 prevedendo di potenziare gli scambi
[leggi tutto…]