Rassegna Stampa

Home Rassegna Stampa Petrolio, i tagli non bastano e i prezzi calano
04/05/2017 - Pubblicato in news internazionali

Nel novembre scorso i prezzi del greggio viaggiavano attorno ai 44 dollari/barile. È necessario un compromesso tra i paese produttori per evitare di toccare al ribasso di nuovo quei livelli. Ad oggi i tagli previsti sono stati rispettati sia dai paesi Opec sia dai non-Opec: non più di 32,5 milioni di barili/giorno. Però il Brent è tornato verso i 51 dollari e il greggio americano attorno ai 48 dollari. Il prossimo 25 maggio ci sarà una nuova riunione dell’Opec; argomenti all’ordine del giorno: il rallentamento della domanda, la crescita delle rinnovabili, il fenomeno dell’auto elettrica. Il nuovo obiettivo diventa quello di creare un eccesso di domanda.

Fonte: La Repubblica, Economia – Luca Pagni (pag. 24)

Tag Clouds

 

Ultime notizie

Russia-Ucraina, ancora nessun accordo sul transito di gas

Nessuna decisione concreta ma l’impegno a continuare a lavorare per arrivare a un accordo prima della fine dell’anno, quando scadrà il contratto di transito del gas verso l’Europa.
[leggi tutto…]

Settimana Ue: il gas nel trilaterale Ue-Russia-Ucraina

Lo stato delle relazioni tra Ue e Russia è il primo punto in programma nella riunione della Commissione per gli Affari Esteri del Parlamento europeo.
[leggi tutto…]

2025. Carbone addio

L’Italia dirà definitivamente addio al carbone nel 2025, lo ha annunciato il ministro dell’Ambiente Sergio Costa.
[leggi tutto…]