Rassegna Stampa

Home Rassegna Stampa Petrolio pronto per un nuovo rally speculativo
29/06/2017 - Pubblicato in news internazionali

Gli hedge funds, troppo fiduciosi dell’Opec hanno ora bisogno di un segnale forte per tornare a scommettere sul petrolio. Le quotazioni del barile, in ribasso di oltre il 20% nel primo semestre, potrebbero ricominciare a correre. Si attende un rally improvviso ed intenso nei prossimi giorni che potrebbe scaturire in un ciclo di coperture da parte dei fondi. Sul Brent, i fondi hanno accumulato un numero record di posizioni ‘corte’, raggiungendo l’equivalente di 169 milioni di barili, il massimo da quando nel 2011 è iniziata la pubblicazione dei dati. Considerando tutto il comparto del petrolio, i ‘corti’ ammontano a 480 milioni di barili. Anche se il mercato fisico del greggio è stabile, è opportuno notare che adesso c’è una possibilità che si sviluppi un supporto speculativo ai prezzi. Il petrolio si apprezzato per cinque sedute consecutive, recuperando circa il 7% dal 21 giugno, quando il Brent era crollato a 44,35 $, minimo da 7 mesi, e il Wti a 42,05 $, minimo da dieci mesi. Il greggio de mare del Nord ha chiuso ieri a 47,31 $, il benchmark americano a 44,74$.

Fonte: Il Sole 24 Ore, Finanza e mercati – Sissi Bellomo (pag. 24)

Tag Clouds

 

Ultime notizie

Non solo Tap: il gas dell’Est all’assalto della Puglia

Non si è ancora sopita la polemica contro il Tap, che già si profilano altri gasdotti in Puglia.
[leggi tutto…]

Sanzioni Iran, “gli Stati Uniti non concederanno ulteriori deroghe”

Il rappresentate speciale per l’Iran del Dipartimento di Stato Usa ha annunciato che la Casa Bianca non concederà più alcun tipo di deroga alle sanzioni sui traffici petroliferi della Repubblica Islamica.
[leggi tutto…]

Gas, nasce il forum del Mediterraneo orientale

A breve sarà creato l’East Mediterranean Gas Forum (Emgf), iniziativa per “monetizzare le riserve di gas del Mediterraneo orientale”
[leggi tutto…]