Rassegna Stampa

Home Rassegna Stampa Petrolio, prezzi in forte calo con la crescita delle scorte Usa
05/11/2015 - Pubblicato in stoccaggi

Secondo l'ultimo rapporto del Dipartimento Usa per l'energia gli stock del Paese sono saliti di 2,85milioni di barili, con un incremento leggermente superiore alle attese. Immediata quindi la reazione dei prezzi, che dopo aver aperto la seduta in recupero hanno ripreso a scendere (grazie anche al rafforzamento del dollaro) con il Brent che è arrivato a perdere oltre il 2,5% per tornare ampiamente sotto i 49 dollari al barile; forti ribassi anche per il Wti, il greggio di riferimento pe ri mercati nordamericani, che ha perso poco meno del 3% scendendo sotto i 46,5 dollari.

 

Fonte: Il Sole 24 ore, Finanza & mercati 

Tag Clouds

 

Ultime notizie

Snam, accordo con Rina sull'idrogeno

Snam e Rina, primario player globale attivo nel campo dei servizi di testing, ispezione, certificazione e consulenza ingegneristica, hanno sottoscritto un memorandum of understanding per avviare una collaborazione nel settore dell'idrogeno
[leggi tutto…]

Intervista a Fatih Birol: "Petrolio, giusto riunire il G20, se crolla il settore per danni per tutti"

Produttori e consumatori di petrolio allo stesso tavolo per evitare “nell’interesse di tutti il tracolo del settore”
[leggi tutto…]

Gazprom, in gennaio-febbraio export gas -24,6%

Nei primi due mesi del 2020 il colosso russo di Stato Gazprom, monopolista delle esportazioni di gas russo via tubo, ha registrato una flessione su anno dell'export del 24,6%
[leggi tutto…]