Rassegna Stampa

Home Rassegna Stampa Petrolio, prezzi in altalena e consumi in calo nelle grandi economie
14/10/2019 - Pubblicato in news internazionali

Il petrolio è ancora al centro di attenzione sui mercati. La disputa commerciale tra Usa e Cina continua a gettare ombre sull’economia globale: ha turbato le catene di approvvigionamento globale e rallentato la crescita delle due più grandi economie mondiali, riducendo il consumo di carburante in entrambi. La Cina è il più grande importatore di petrolio globale e ha ridotto le probabilità di trovare un accordo. Una serie di trend strutturali stanno rimodellando il mondo in cui viviamo: pressioni demografiche, esaurimento delle risorse naturali e capacità illimitata di networking degli individui rappresentano i principali pilastri di questo cambiamento. Dalla primi crisi del petrolio nel 1973 i consumi energetici globali sono raddoppiati, ma il mix energetico fatica a mutare. Nel 1970 il contributo del carbone e dei suoi derivati alla produzione globale era del 30%. E anche oggi è del 30%. La transizione energetica, pertanto, avrà bisogno di ingenti investimenti, che i privati non saranno in grado di sostenere. Ecco perché le autorità pubbliche devono scendere in campo (normativa, incentivi fiscali e spesa pubblica).

Fonte: La Stampa – Sandra Riccio (pag. 19)

Tag Clouds

 

Ultime notizie

Energia, l’idrogeno al 13-14% nel mix europeo entro il 2050

Sullo sfondo c’è l’obiettivo di decarbonizzare l’economia europea, traguardo che verrà raggiunto anche tramite l’idrogeno, che dovrebbe crescere nel mix energetico fino al 13-14% da qui al 2050 puntando soprattutto su
[leggi tutto…]

Ad agosto arriva il gas in Puglia. Turisti sulle spiagge del Tap

Il metano che viene estratto dal Mar Caspio fino alla settimana scorsa arrivava sui monti del Pindo al confine tra la Grecia e l’Albania
[leggi tutto…]

Dalla lotta alle frodi al taglio dei sussidi

Lo chiamano “Pins”, Piano di politica economico-finanziaria per l'Innovazione e la sostenibilità, ed è la new entry annunciata nel Programma nazionale di riforma (Pnr), che servirà a organizzare tutti i piani preesist
[leggi tutto…]