Rassegna Stampa

Home Rassegna Stampa Petrolio, l’Opec valuta un altro taglio
25/08/2017 - Pubblicato in news internazionali

Restano aperte tutte le opzioni per il petrolio, compresa l’estensione dei tagli alla produzione per il primo trimestre del 2018 con i paesi Opec che si incontreranno nuovamente il prossimo 30 novembre. Finora si è lasciata ai ministri competenti per stato il compito di comunicare le soluzioni che sarebbero state adottate. A favore dei tagli il ministro dell’Angola Jose Botelho de Vasconcelos, per portare il costo del greggio sopra i 50 dollari/barile. Nel maggio scorso l’Opec aveva deciso di tagliare la produzione mondiale di 1,8 milioni di barili/giorno per altri nove mesi. I prezzi del greggio sono calati del 5% da inizio anno, quando i tagli sono entrati in vigore e ireri trattavano a 52,26 dollari il Brent e a 47,84 dollari il Wti.

Fonte: ItaliaOggi – red. (pag. 18)

Tag Clouds

 

Ultime notizie

Libia, da oggi revocato lo stato di forza maggiore da porti e giacimenti

A partire dal 26 ottobre è stato revocato lo stato di forza maggiore in tutti i giacimenti e porti libici, dopo i blocchi messi in atto dal generale Haftar nel corso dell'anno.
[leggi tutto…]

Nord Stream, gli Usa estendono le sanzioni

Il dipartimento di Stato Usa ha esteso martedì il raggio delle sanzioni americane al progetto di gasdotto Nord Stream II
[leggi tutto…]

Idrogeno, Patuanelli punta sul tubo

A parte il colore , uno dei punti di frizione sulla questione degli incentivi per lo sviluppo dell'idrogeno è quella del trasporto
[leggi tutto…]