Rassegna Stampa

Home Rassegna Stampa Petrolio, Opec e Russia lavorano ad accordi di 10-20 anni sui tagli
28/03/2018 - Pubblicato in news internazionali

Opec e Russia progettano una nuova alleanza che permetta di governare l’offerta di petrolio per decenni, senza bisogno di riscrivere ogni volta da zero gli accordi sui tagli produttivi. Bin Salman delinea il futuro dell’Opec Plus, la coalizione di 24 paesi che da gennaio 2017 sta riducendo in modo concertato le forniture di greggio. L’obiettivo del progetto è quello di costituire un vero e proprio cartello, considerato che i Paesi oggi alleati nei tagli controllano circa metà dell’offerta mondiale di greggio. Trump, durante la propria campagna elettorale, aveva ripetuto più volte che si sarebbe battuto per l’indipendenza energetica dai cartelli petrolio. Grazie allo shale oil gli Usa non dipendono più come un tempo dalle forniture straniere di petrolio.

Fonte: Il Sole 24 Ore, Finanza&Mercati – Sissi Bellomo (pag. 30)

Tag Clouds

 

Ultime notizie

L’Asia è senza gas l’Europa si salva l’Italia ringrazia il Tap

Non c’è mica stato solo il Covid: a luglio ondata di caldo in Asia che fa crescere la domanda di energia per il condizionamento; a settembre un uragano in Camerun, uno dei maggiori produttori di gas, rallenta la produzione di Gnl che alimenta
[leggi tutto…]

Kerry: <<Europa e Usa insieme su Green deal e lotta al virus>>

Le due grandi sfide della green economy e della pandemia richiedono una risposta congiunta di Europa e Stati Uniti. Ora, con Biden alla Casa Bianca, tutto sarà più facile ma solo se si seguirà la strada della democrazia e della difesa
[leggi tutto…]

Petrolio, con Biden lo shale perde anche l’appoggio politico

Indifferente al cambio della guardia alla Casa Bianca, il petrolio continuala sua avanzata sui mercati finanziari, dove si mantiene ai massimi da quasi un anno, vicino a 57 dollari nel caso del Brent, e intorno a 54 nel caso del Wti.
[leggi tutto…]