Rassegna Stampa

Home Rassegna Stampa Petrolio, nell’Opec si cerca il consenso in vista di Algeri
23/09/2016 - Pubblicato in news internazionali

Solo 2 esperti su 23 interrogati da Bloomberg si aspettano che dall’incontro tra Russia e Opec della settimana prossima a Algeri venga fuori un accordo. I silenzi pesano ed il fatto che non sia trapelato niente dall’incontro tra i due super rivali Iran e Arabia saudita insospettisce. L’ultimo incontro ieri a Vienna nel quartier generale dell’Opec, a cui era presente anche il Qatar, paese che ha oggi la presidenza dell’Opec e che era stato tra i promotori del vecchio accordo per congelare la produzione di greggio. Gli incontri di Algeri sono al momento informali ma se si trovasse una intesa per limitare la produzione ai livelli di inizio anno di fatto sarebbe un taglio di oltre un milione di barili al giorno.

Fonte: Il Sole 24 Ore – Finanza & Mercati – Sissi Bellomo (pag. 38)

Tag Clouds

 

Ultime notizie

Obiettivo di Eni: sostenibilità e transizione energetica

Il mondo dell’energia sta cercando di evolvere nella direzione di una maggiore sostenibilità
[leggi tutto…]

Eni, rosso da 7,34 miliardi. Taglia spese, investimenti e anche il dividendo

Eni chiude il “peggior semestre nella storia dell’oil&gas”, due materie deprezzate del 57% da gennaio, con un rosso di 7,34 miliardi di euro legato molto a svalutazioni di magazzino. I conti nuovi, del secondo trimestre, sono comunqu
[leggi tutto…]

Sad e gas per usi industriali, supplemento di istruttoria

La Commissione interministeriale per lo studio e l’elaborazione di proposte per la transizione ecologica e per la riduzione dei sussidi ambientalmente dannosi (Sad) ha formulato alcune proposte normative volte a rimodulare sette Sad previsti nel rel
[leggi tutto…]