Rassegna Stampa

Home Rassegna Stampa Il petrolio oltre 70$ sblocca progetti per 37 miliardi
28/07/2018 - Pubblicato in news internazionali,news nazionali

Ochigufu nel Blocco offshore 15/06 in Angola e la fase 2 del giacimento giant a gas Bahr Essalam in Libia, sono due degli start up produttivi annunciati da Eni nel corso dell’anno. Secondo l’advisor indipendente statunitense Rystad Energy c’è altro in cantiere. Nelle stime di Ryastad già l’anno in corso vale almeno 37 miliardi di dollari quanto a progetti approvati o in via di approvazione da parte dei grandi gruppi petroliferi. Di questi, circa 12 miliardi sono attesi durante la seconda metà dell’anno. Dal 2015 al primo trimestre del 2018, pur nella massima attenzione agli investimenti dovuta al mini-barile, quest stessi gruppi hanno  approvato oltre 77 miliardi di dollari di progetti cosiddetti greenfield, ovvero interamente nuovi. Il settore non si è fermato come si temeva. Sempre nel report di Rystad, si legge che per i progetti avviati dal 2014, anno in cui le quotazioni del barile sono andate a picco, complessivamente BP, Eni e Shell hanno contenuto i costi di sviluppo dei progetti greenfied a una media di 13,5 dollari al barile.

Fonte: MF – Angelica Romani (pag. 21)

Tag Clouds

 

Ultime notizie

Gas, ok Arera a seconda sessione aste capacità dall’Algeria

Le difficoltà degli operatori a ottenere i requisiti di partecipazione in tempo utile ha fatto sì che l’asta tenutasi lo scorso primo luglio per l’assegnazione di capacità gas dall’Algeria presso il punto di ent
[leggi tutto…]

Cipro, Snam in gara per rigassificatore galleggiante

Snam ha presentato una manifestazione di interesse nella  gara bandita dall’azienda pubblica del gas cipriota Defa, per la realizzazione di un terminale di rigassificazione galleggiante Fsru, con relativi moli e gasdotti
[leggi tutto…]

Phase-out carbone, A2A punta sul gas anche a Monfalcone

Arriva l’ufficialità: anche a Monfalcone A2A intende sostituire la centrale a carbone con il gas. La chiusura dell’impianto esistente da oltre 300 MW potrebbe arrivare anche prima della data del 2025 fissata dal Pniec.
[leggi tutto…]