Rassegna Stampa

Home Rassegna Stampa Petrolio, nuovo studio assegna agli Usa la palma delle riserve
05/07/2016 - Pubblicato in news internazionali

Nel loro territorio gli Stati Uniti custodiscono più petrolio di quanto non ne rimanga in Arabia Saudita o in Russia. A sostenerlo è il nuovo studio sull’entità delle riserve, che promette di far discutere. Anche perché afferma che il greggio ancora recuperabile ne pianeta non ci basterà per soddisfare il fabbisogno di un parco auto che nei prossimi trent’anni potrebbe raddoppiare a 2 miliardi di veicoli. Ad assegnare agli Usa il primato delle riserve petrolifere sono i ricercatori della norvegese Rystad Energy, una società che ha costruito una banca dati relativa a 60mila giacimenti e che viene considerata molto autorevole nel settore.

Fonte: Il Sole 24 Ore, Finanza e mercati – Sissi Bellomo (pag.31)

Tag Clouds

 

Ultime notizie

CO2, il balzo dei prezzi dei permessi di emissione nel 2019

Nel 2019 bastava un prezzo della CO2 di meno di 12 euro la tonnellata per rendere più conveniente la generazione a gas rispetto a quella a carbone. Nel 2019 il “prezzo” della CO2 (dei permessi Ets) è stato molto più alto,
[leggi tutto…]

Di Maio e tariffe gas Austria, interrogazione di Leu e +Europa a Conte

È urgente e fondamentale capire esattamente quale sia la posizione che il Governo italiano intende assumere rispetto al tema costi di importazione del gas naturale da altri paesi dell'Unione europea
[leggi tutto…]

Primi carichi di Gnl Usa respinti in Europa

L’Europa sembrava in grado di assorbire ogni eccesso di gas liquefatto
[leggi tutto…]