Rassegna Stampa

Home Rassegna Stampa Petrolio, la monarchia ha sbagliato tutti i conti
05/01/2016 - Pubblicato in news internazionali

La monarchia saudita ha aumentato la produzione per far crollare i prezzi, ma ha prodotto più danni alla propria economia nazionale che all’Iran, notevolmente aiutato in questa fase dalla svolta relativa all’accordo sul nucleare. Tutti i calcoli sauditi si sono dimostrati sbagliati: gli Usa continuano infatti a produrre lo shale oil e lo stesso Iran non crolla ma guadagna addirittura credibilità politica.

Fonte: Il Sole 24 ore, La crisi Iran-Arabia – A.N. (pag. 8)

Tag Clouds

 

Ultime notizie

Snam, sprint su rete e progetti

Se c’è un dato che più di altri racconta il potenziale di Snam sul fronte dell’idrogeno è che il 70% dei suoi metanodotti è realizzato con tubi pronti ad accoglierne il passaggio. Non a caso, ad aprile 2019, la soci
[leggi tutto…]

L’idrogeno dà prospettiva a Snam

Snam avrà un ruolo crescente nella transizione energetica basata anche sull’idrogeno
[leggi tutto…]

Gas, a giugno calo consumi limita i danni: -5,1%

I consumi di gas naturale nel mese di giugno registrano un nuovo calo, ma a cifra singola, con un ritorno alla normalità dei consumi civili che attenua l'impatto delle flessioni nell'industria e nel termoelettrico.
[leggi tutto…]