Rassegna Stampa

Home Rassegna Stampa Petrolio, l’Iran dice si al vertice di Algeri e il Brent risale a 50$
24/08/2016 - Pubblicato in news internazionali

Ieri, grazie all’Iran che ha suggerito una maggiore disponibilità verso un accordo per congelare la produzione, le quotazioni del barile ha invertito la rotta: il Brent che era in ribasso di oltre l’1%, ha virato al rialzo arrivando a guadagnare il 2% e riportandosi sopra 50 dollari. Da Theran non è arrivata una presa di posizione netta, capace di sciogliere i dubbi sull’esito degli incontri di fine settembre ad Algeri, ma solo “segnali positivi che potrebbero sostenere un’azione congiunta” per usare le parole della Reuters, indubbiamente scelte con cura e quasi certamente concordate con le fonti.

Fonte: Il Sole 24 Ore, Finanza e mercati – Sissi Bellomo (pag. 22)

Tag Clouds

 

Ultime notizie

Aramco fa incetta di gas americano

L’Arabia saudita, tra i maggiori esportatori al mondo di petrolio, non disdegna il gas americano
[leggi tutto…]

Tariffe gas Germania e Francia, l’Italia scrive a Bruxelles

Una valutazione urgente sulla coerenza dei regimi tariffari adottati da Germania e Francia rispetto alla metodologia Ue in materia di tariffe armonizzate del gas
[leggi tutto…]

Non sono Eni e Total, la Libia fa accordi in Usa e Germania

La compagnia petrolifera libica Noc è riuscita comunque ad inaugurare la sua prima sede internazionale, a Houston.
[leggi tutto…]