Rassegna Stampa

Home Rassegna Stampa Petrolio, l’Iran dice si al vertice di Algeri e il Brent risale a 50$
24/08/2016 - Pubblicato in news internazionali

Ieri, grazie all’Iran che ha suggerito una maggiore disponibilità verso un accordo per congelare la produzione, le quotazioni del barile ha invertito la rotta: il Brent che era in ribasso di oltre l’1%, ha virato al rialzo arrivando a guadagnare il 2% e riportandosi sopra 50 dollari. Da Theran non è arrivata una presa di posizione netta, capace di sciogliere i dubbi sull’esito degli incontri di fine settembre ad Algeri, ma solo “segnali positivi che potrebbero sostenere un’azione congiunta” per usare le parole della Reuters, indubbiamente scelte con cura e quasi certamente concordate con le fonti.

Fonte: Il Sole 24 Ore, Finanza e mercati – Sissi Bellomo (pag. 22)

Tag Clouds

 

Ultime notizie

Snam, il core business spinge utile e marginalità

Sfruttando la positiva performance del business del trasporto gas e il mix di efficientamento della gestione operativa e ottimizzazione della struttura finanziaria, Snam ha i principali indicatori in crescita e con una netta accelerazione
[leggi tutto…]

Ruolo del gas cruciale per ridurre lo spread di prezzo con l’Europa

La transizione verso un’economia a ridotte emissioni è un’opportunità enorme per l’Italia a patto che il governo valorizzi il primato nazionale nell’uso del gas
[leggi tutto…]

Il Pniec alla prova della sostenibilità: le audizioni di Cib e Assocarta

Ieri si sono svolte in commissione Attività produttive le audizioni di Cib e Assocarta sul Pniec.
[leggi tutto…]