Rassegna Stampa

Home Rassegna Stampa Petrolio giù, a 70,3 dollari a barile
13/07/2018 - Pubblicato in news internazionali

Il petrolio ha chiuso ieri le contrattazioni in rosso dopo il deciso arretramento di circa il 5% registrato nella seduta precedente. Numerosi fattori concorrono a mettere sotto pressione il greggio. Da una parte c’è la riapertura dei principali porti della Libia con il ritorno del Paese sul mercato delle esportazioni dopo un blocco dovuto alla crisi politica e alla dissoluzione dello Stato dell’era post-Gheddafi. Dall’altra parte ancora una volta ci sono da mettere in conto le tensioni commerciali tra gli Usa e la Cina, che minacciano la crescita economica globale e di conseguenza anche le aspettative di lungo periodo sulla domanda globale di greggio. Ma le novità dalla Libia sono considerate decisive perché la riapertura dell’export del Paese potrebbe rimettere sul mercato internazionale 850mila barili di greggio di elevata qualità.

Fonte: Corriere della Sera – red (pag. 29)

Tag Clouds

 

Ultime notizie

Rally del petrolio con ipotesi tagli

Il mercato del petrolio è forse vicino a una svolta. Arabia Saudita e Stati Uniti hanno aperto la porta alla possibilità di tagli alla produzione, anche di grande entit
[leggi tutto…]

Forniture gas, la Polonia vince l’arbitrato con la Russia

Al termine di una disputa legale durata cinque anni, il Tribunale arbitrale di Stoccolma ha accolto le tesi della polacca Pgnig, che nel 2015 aveva presentato ricorso contro Gazprom per i termini di prezzo del contratto di fornitura gas di lungo-termine f
[leggi tutto…]

Idrogeno verde, per la competitività servono 150 mld $ in 10 anni

L'idrogeno verde, prodotto per elettrolisi dall'acqua attraverso elettricità da fonte rinnovabile, è una strada promettente, ma per renderlo economicamente sostenibile – con un costo di un dollaro al kg – servono incent
[leggi tutto…]