Rassegna Stampa

Home Rassegna Stampa Petrolio, la domanda globale continuerà a crescere nel 2019
15/06/2018 - Pubblicato in news internazionali,news nazionali

La domanda di petrolio continuerà a crescere anche nel 2019 al pari di quanto accaduto quest’anno. È la fotografia scattata dall’Agenzia internazionale dell’energia (Aie) nel consueto rapporto mensile che, per la prima volta, formula le stime sull’andamento del mercato petrolifero e sull’offerta non Opec per il 2019. Ad ogni modo, però l’Ai è convinta che i prezzi non dovrebbero continuare a salire al ritmo registrato a metà 2017 e la richiesta di greggio potrebbe anche ricevere supporto dalle misure in esame in alcuni paesi, nonché dalla spinto generata dal settore petrolchimico, con il risultato di una crescita della domanda petrolifera globale per il 2019 e 1,4 milioni di barili al giorno. Quanto all’offerta, l’Aie ha rivisto al rialzo la stima per la crescita della produzione non-Opec a 2 milioni di barili al giorno nel 2018 e 1,7 milioni b/g nel 2019, con gli Usa destinati a trarne il maggiore guadagno. Nei numeri della crescita non-Opec per il 2019, il rapporto include anche un modesto aumento della Russia che riflette un possibile contributo per compensare la produzione persa in Iran e Venezuela.

Fonte: Il Sole 24 Ore Finanza & Mercati – Celestina Dominelli (pag. 16)

Tag Clouds

 

Ultime notizie

Gas, ok Arera a seconda sessione aste capacità dall’Algeria

Le difficoltà degli operatori a ottenere i requisiti di partecipazione in tempo utile ha fatto sì che l’asta tenutasi lo scorso primo luglio per l’assegnazione di capacità gas dall’Algeria presso il punto di ent
[leggi tutto…]

Cipro, Snam in gara per rigassificatore galleggiante

Snam ha presentato una manifestazione di interesse nella  gara bandita dall’azienda pubblica del gas cipriota Defa, per la realizzazione di un terminale di rigassificazione galleggiante Fsru, con relativi moli e gasdotti
[leggi tutto…]

Phase-out carbone, A2A punta sul gas anche a Monfalcone

Arriva l’ufficialità: anche a Monfalcone A2A intende sostituire la centrale a carbone con il gas. La chiusura dell’impianto esistente da oltre 300 MW potrebbe arrivare anche prima della data del 2025 fissata dal Pniec.
[leggi tutto…]