Rassegna Stampa

Home Rassegna Stampa Petrolio congelato per 6 mesi
18/10/2016 - Pubblicato in news internazionali

Il periodo più efficace per un congelamento della produzione petrolifera è quello di sei mesi, con possibilità di proroga: lo ha dichiarato il ministro dell’energia russo, Aleksandr Novak, aggiungendo che Mosca conta sul fatto che “tutte le compagnie petrolifere russe vi parteciperanno”. Nella seconda metà di ottobre si riunirà il gruppo di lavoro Russia- Arabia Saudita, istituito nell’ambito dell’accordo per stabilizzare il mercato. Il mese prossimo, poi, si riunirà la commissione intergovernativa e il 30 novembre a Vienna è prevista la riunione ufficiale dei paesi Opec, alla quale dovrebbero partecipare anche i paesi che non fanno parte del cartello, tra cui la Russia.

Fonte: Italia Oggi – Red. (pag. 23)

Tag Clouds

 

Ultime notizie

Elettricità e gas, i numeri UE sul primo trimestre

La combinazione delle misure di confinamento per la pandemia e di condizioni meteorologiche insolitamente buone ha determinato un'estrema volatilità nel primo trimestre 2020 sui mercati europei dell'energia
[leggi tutto…]

Energia, l’idrogeno al 13-14% nel mix europeo entro il 2050

Sullo sfondo c’è l’obiettivo di decarbonizzare l’economia europea, traguardo che verrà raggiunto anche tramite l’idrogeno, che dovrebbe crescere nel mix energetico fino al 13-14% da qui al 2050 puntando soprattutto su
[leggi tutto…]

Ad agosto arriva il gas in Puglia. Turisti sulle spiagge del Tap

Il metano che viene estratto dal Mar Caspio fino alla settimana scorsa arrivava sui monti del Pindo al confine tra la Grecia e l’Albania
[leggi tutto…]