Rassegna Stampa

Home Rassegna Stampa Petrolio congelato per 6 mesi
18/10/2016 - Pubblicato in news internazionali

Il periodo più efficace per un congelamento della produzione petrolifera è quello di sei mesi, con possibilità di proroga: lo ha dichiarato il ministro dell’energia russo, Aleksandr Novak, aggiungendo che Mosca conta sul fatto che “tutte le compagnie petrolifere russe vi parteciperanno”. Nella seconda metà di ottobre si riunirà il gruppo di lavoro Russia- Arabia Saudita, istituito nell’ambito dell’accordo per stabilizzare il mercato. Il mese prossimo, poi, si riunirà la commissione intergovernativa e il 30 novembre a Vienna è prevista la riunione ufficiale dei paesi Opec, alla quale dovrebbero partecipare anche i paesi che non fanno parte del cartello, tra cui la Russia.

Fonte: Italia Oggi – Red. (pag. 23)

Tag Clouds

 

Ultime notizie

Greggi in aumento. Le tensioni sulla Brexit e in Siria aumentano la volatilità

Le quotazioni del petrolio hanno inanellato due sedute positive, nonostante il rafforzamento del dollaro sull'euro.
[leggi tutto…]

Saipem trova il tris in Australia

Due notizie hanno aiutato Saipem nella risalita in borsa di ieri, che ha visto il titolo chiudere a 3,86€ con un guadagno del 2,4%.
[leggi tutto…]

“Blocca trivelle”, l'impatto sulle attività upstream

In attesa che la maggioranza di Governo prenda una decisione sul cosiddetto “blocca trivelle”, è importante mettere a fuoco i riflessi che le misure restrittive che si vorrebbero adottare potrebbero avere sulle attività upst
[leggi tutto…]