Rassegna Stampa

Home Rassegna Stampa Il petrolio Brent crolla dell’8%. Aie: il surplus torna a crescere
10/02/2016 - Pubblicato in news internazionali

La produzione di petrolio scende troppo lentamente e la domanda non corre più come prima. Risultato: le scorte invece che ridursi continuano a salire, addirittura riaccelerando il passo, e il prezzo del barile è condannato a restare sotto pressione. È questa la diagnosi impietosa dell’Agenzia internazionale dell’energia (Aie), che definisce «una falsa schiarita» la recente ripresa delle quotazioni sul mercato. L’Aie stessa è molto pessimista: nella prima metà dell’anno il surplus di petrolio si avvia ad essere di 1,75 milioni di barili al giorno, più degli 1,5 mbg che si aspettava un mese fa. «Con il mercato che è già sommerso di greggio - afferma - non si vede come i prezzi possano salire significativamente nel breve periodo. In queste condizioni è anzi aumentato il rischio di ribassi».

Fonte: Il Sole 24 Ore, Finanza e mercati – Sissi Bellomo (pag. 30)

Tag Clouds

 

Ultime notizie

“Gas fondamentale per la competitività. L’Italia giochi il suo ruolo in Europa”

Intervenendo al convegno organizzato da Assocarta e Confindustria Toscana Nord su “Gas, competitività e sostenibilità ambientale nell’industria italiana”  il manager si Sofidel Luigi Lazzeschi ha sottolineato come il P
[leggi tutto…]

Scoperta Eni nel Mare del nord

Eni, attraverso la controllata Var-Energy (Eni 69,6%) e Hitec Vision (30,4%) ha annunciato una scoperta di petrolio e gas nella licenza PL 869 nel Mare del Nord norvegese.
[leggi tutto…]

Eni, più petrolio e per compensare nascerà in Africa una superforesta

Il Piano industriale Eni da qui al 2022 prevede da un lato, l’aumento di petrolio e gas naturale estratti dai suoi giacimenti in giro per il mondo almeno del 3,5% all’anno.
[leggi tutto…]