Rassegna Stampa

Home Rassegna Stampa Petrolio il braccio di ferro nel golfo
30/05/2016 - Pubblicato in news internazionali

Secondo Maugeri il rialzo del prezzo del petrolio registrato in questi ultimi giorni non è necessariamente destinato a durare perché l’eccesso di offerta ancora permane e perché, nonostante le previsioni, il settore dello shale oil non è andato in bancarotta a causa del prezzo più basso del petrolio.

Fonte: La Repubblica, Affari e Finanza – Leonardo Maugeri (pag. 10)

Tag Clouds

 

Ultime notizie

Direttiva gas, Corte Ue respinge i ricorsi di Nord Stream

La Corte di giustizia dell’Unione europea ha dichiarato irricevibili i ricorsi avviati dai consorzi Nord Stream AG e Nord Stream 2 AG contro la direttiva 2019/692 che estende le regole del mercato interno del gas alle condotte che hanno origine in P
[leggi tutto…]

Gas, congestioni contrattuali in aumento nel 2019

Il fenomeno delle congestioni contrattuali sulle reti di trasporto gas Ue ha mostrato una crescita nel 2019, pur restando contenuto
[leggi tutto…]

Ue, a giugno strategia per l’idrogeno

Entro settembre la Commissione Ue presenterà una strategia per l’idrogeno e un vademecum di “buone pratiche” per affrontare i rischi pandemici nell’energia.
[leggi tutto…]