Rassegna Stampa

Home Rassegna Stampa Petrolio il braccio di ferro nel golfo
30/05/2016 - Pubblicato in news internazionali

Secondo Maugeri il rialzo del prezzo del petrolio registrato in questi ultimi giorni non è necessariamente destinato a durare perché l’eccesso di offerta ancora permane e perché, nonostante le previsioni, il settore dello shale oil non è andato in bancarotta a causa del prezzo più basso del petrolio.

Fonte: La Repubblica, Affari e Finanza – Leonardo Maugeri (pag. 10)

Tag Clouds

 

Ultime notizie

Ceer-Acer, le raccomandazioni per la nuova legislazione gas

Aggiornare la legislazione e la regolazione comunitaria sul gas per facilitare la decarbonizzazione del settore energetico, promuovere un mercato interno dell’energia competitivo e massimizzare le opportunità del sector coupling
[leggi tutto…]

Green new deal, la Speranza per il futuro

La Banca europea per gli investimenti ha approvato la nuova politica per l’energia.
[leggi tutto…]

Primato mondiale per petrolio e gas

Gli Stati Uniti sono diventati il più grande produttore di petrolio al mondo, oltre che di gas naturale
[leggi tutto…]