Rassegna Stampa

Home Rassegna Stampa Petrolio e benzina al record pre Covid. Gli Usa tremano per l’uragano Laura
27/08/2020 - Pubblicato in news internazionali

L’allarme uragani è tornato in primo piano sui mercati petroliferi, spingendo ai massimi da 5 mesi le quotazioni del greggio e della benzina, mentre gli Stati Uniti tremano nell’attesa di Laura. Stavolta ad essere a rischio è anche l’export di greggio “made in Usa”, che all’epoca di Katrina era ancora vietato per legge. Intanto la produzione di greggio nell’area è diminuita del 90%. Il Brent, di conseguenza, si è spinto oltre 46$ al barile, il Wti si è avvicinato a 44$. L’allarme più serio, però, non riguarda il greggio, ma i carburanti. Non a caso è la benzina ad essersi apprezzata di più al Nymex questa settimana. Laura sta infatti minacciando soprattutto le raffinerie.

Fonte: Il Sole 24 Ore – Sissi Bellomo (pag. 14)

Tag Clouds

 

Ultime notizie

Industria ceramica in allarme: <<Arrivano costi folli per la CO2>>

Cambiano e diventano più severe le regole europee per le emissioni di anidride carbonica dell’industria
[leggi tutto…]

Cipro, il fronte del mare. Così la corsa al gas accende incubi di guerra

Dalla scoperta del gas nel 2011 l’isola di Cipro è sempre di più il terreno di confronto tra sfidanti ben più potenti dei suoi residenti, divisi  da una linea di demarcazione da oltre cinquanta anni, turco-ciprioti e greco-
[leggi tutto…]

Riad: <<Chi punta contro il petrolio si farà male>>

Da un lato la domanda di petrolio che fatica a recuperare i livelli pre Covid, dall’altro le disciplina sui tagli di produzione che dopo mesi di estremo rigore è tornata a vacillare.
[leggi tutto…]