Rassegna Stampa

Home Rassegna Stampa Petrolio ancora nel vortice della volatilità
03/09/2015 - Pubblicato in news internazionali

C'è un nervosismo crescente sul mercato del petrolio. Un nervosismo che non riguarda solo gli speculatori, che aprono e chiudono freneticamente posizioni, provocando oscillazioni record dei prezzi, ma anche i produttori. A un anno dal crollo del barile, il braccio di ferro tra Opec e shale oil non ha un vincitore. E rischia di fare solo sconfitti. L’agitazione più visibile è quella dei trader, che ad ogni barlume di notizia relativa al petrolio rispondono ormai con raffiche di ordini, in acquisto oppure in vendita, con una volubilità che si traduce in strappi violenti e livelli di volatilità che non si vedevano da un quarto di secolo.

Fonte: Il Sole 24 ore – Sissi Bellomo (pag. 2)

Tag Clouds

 

Ultime notizie

Terna, piano da 6,2 miliardi per potenziare la rete

Con la rotta puntata sulla rete elettrica nazionale, chiamata a supportare il ruolo dominante nella transizione energetica, Terna è pronta a investire 6,2 miliardi nei prossimi cinque anni per accompagnare l’infrastruttura lungo la strada del
[leggi tutto…]

Carbone, il Far East traina la domanda

Il commercio mondiale di carbone continua a correre sfruttando la spinta del sud-est asiatico alla ricerca di fonti di energia a prezzi bassi.
[leggi tutto…]

“Gas fondamentale per la competitività. L’Italia giochi il suo ruolo in Europa”

Intervenendo al convegno organizzato da Assocarta e Confindustria Toscana Nord su “Gas, competitività e sostenibilità ambientale nell’industria italiana”  il manager si Sofidel Luigi Lazzeschi ha sottolineato come il P
[leggi tutto…]