Rassegna Stampa

Home Rassegna Stampa Petrolio, l’allarme scorte ora riguarda l’Europa
30/06/2015 - Pubblicato in news internazionali

I serbatoi di stoccaggio hanno iniziato a svuotarsi in Europa. Nell’area di Amsterdam, Rotterdam e Anversa (Ara), il principale hub degli scambi petroliferi del Vecchio continente, le giacenze sono oggi ai massimi da almeno due anni, a livelli che iniziano a sollevare il timore che lo spazio possa esaurirsi. In un mercato tuttora inondato di greggio, con un’offerta che supera la domanda di oltre 2 milioni di barili al giorno e la possibile risalita a breve delle esportazioni dall’Iran, la situazione rappresenta un ulteriore, potenziale fattore ribassista per il prezzo del barile, che negli ultimi giorni ha già ripreso a indebolirsi. Accelerando la discesa in reazione al rischio Grexit, che ha indebolito l’euro e indotto gli investitori a una fuga dal rischio, Brent e Wti ieri hanno perso oltre il 2%, fino a un minimo rispettivamente di 61,35 e 58,04 $/barile.

Fonte: Il Sole 24 Ore Finanza & Mercati 

Tag Clouds

 

Ultime notizie

Trasporto gas, Francia proroga tariffe ai punti di interconnessione

L'authority francese per l'energia, Cre, ha stabilito di prorogare di sei mesi la validità delle tariffe di trasporto gas ai punti di interconnessione delle reti transalpine di GRTgaz e Terega (Snam)
[leggi tutto…]

Eni rinnova il contratto per il gas dall’Algeria

L’Italia potrà contare sul gas algerino almeno fino al 2027
[leggi tutto…]

Trading gas in discesa al Psv

Nonostante le temperature inferiori alla media stagionale, il trading di gas al Punto di scambio virtuale (Psv) ha mostrato ad aprile la consueta battuta d’arresto primaverile
[leggi tutto…]