Rassegna Stampa

Home Rassegna Stampa Il petrolio affonda del 5%. Prezzi ai minimi da 5 mesi
05/05/2017 - Pubblicato in news internazionali

Le vendite delle materie prime hanno cominciato ad abbattersi con forza sul petrolio e oro. Sono soprattutto i metalli industriali a soffrire: il rame è ai minimi da novembre.  Per il petrolio ci sono fattori specifici, a cominciare dalla crescente sfiducia sulla capacità dell’Opec di riequilibrare il mercato. Gli analisti sono convinti che le scorte petrolifere si ridurranno in modo sensibile durante la seconda metà dell’anno. L’Opec il 25 maggio decreterà una nuova proroga dei tagli, sacrificio che potrebbe non essere sufficiente.

Fonte: Il Sole 24 Ore, Impresa e territori – Sissi Bellomo (pag. 30)

Tag Clouds

 

Ultime notizie

Obiettivo di Eni: sostenibilità e transizione energetica

Il mondo dell’energia sta cercando di evolvere nella direzione di una maggiore sostenibilità
[leggi tutto…]

Eni, rosso da 7,34 miliardi. Taglia spese, investimenti e anche il dividendo

Eni chiude il “peggior semestre nella storia dell’oil&gas”, due materie deprezzate del 57% da gennaio, con un rosso di 7,34 miliardi di euro legato molto a svalutazioni di magazzino. I conti nuovi, del secondo trimestre, sono comunqu
[leggi tutto…]

Sad e gas per usi industriali, supplemento di istruttoria

La Commissione interministeriale per lo studio e l’elaborazione di proposte per la transizione ecologica e per la riduzione dei sussidi ambientalmente dannosi (Sad) ha formulato alcune proposte normative volte a rimodulare sette Sad previsti nel rel
[leggi tutto…]