Rassegna Stampa

Home Rassegna Stampa Petrolio, adesso è liberi tutti: sei permessi in sette giorni
23/10/2016 - Pubblicato in news nazionali,stoccaggi

La Global Petroleum è una società petrolifera australiana che ha avviato le pratiche al ministero dell’Ambiente per ottenere la Valutazione dell’Impatto Ambientale (Via). Dal 14 ottobre il ministero ne ha prima concesse due, e poi altre quattro. Ma ci sono due implicazioni a questa concessione, la prima riguarda le tecniche di ricerca per cercare gas e petrolio, la seconda è che le aree di ricerca si trovano spesso vicino aree protette. Argun è il termine che indica la tecnica che consiste nell’ispezione dei fondali marini sparando aria compressa a intervalli regolari, per capire se sotto il livello del mare ci siano petrolio e/o gas, ma molti sono quelli che considerano questa pratica irregolare. In Italia il divieto di questa pratica era stato inserito nel decreto sugli ecoreati ma poi è stato soppresso da una serie di emendamenti.

Fonte: Il Fatto Quotidiano – Virginia Della Sala (pag. 2)

Tag Clouds

 

Ultime notizie

Elettricità e gas, i numeri UE sul primo trimestre

La combinazione delle misure di confinamento per la pandemia e di condizioni meteorologiche insolitamente buone ha determinato un'estrema volatilità nel primo trimestre 2020 sui mercati europei dell'energia
[leggi tutto…]

Energia, l’idrogeno al 13-14% nel mix europeo entro il 2050

Sullo sfondo c’è l’obiettivo di decarbonizzare l’economia europea, traguardo che verrà raggiunto anche tramite l’idrogeno, che dovrebbe crescere nel mix energetico fino al 13-14% da qui al 2050 puntando soprattutto su
[leggi tutto…]

Ad agosto arriva il gas in Puglia. Turisti sulle spiagge del Tap

Il metano che viene estratto dal Mar Caspio fino alla settimana scorsa arrivava sui monti del Pindo al confine tra la Grecia e l’Albania
[leggi tutto…]