Rassegna Stampa

Home Rassegna Stampa Petrolio, l’Acquirente fa il pieno
12/04/2017 - Pubblicato in news nazionali

Benzina, jet fuel, gasolio, olio combustibile. C’è questo e altro nel nuovo stock di scorte petrolifere che l’Ocsit (Organismo Centrale di Stoccaggio Italiano) ha iniziato ad acquistare grazie a un finanziamento bancario da 400 milioni di euro. L’Ocsit, ormai al suo quarto anno di attività, è gestito dall’Acquirente Unico (Gse) e il suo obiettivo è garantire la sicurezza degli approvvigionamenti in caso di crisi nazionale o internazionale. Il finanziamento gli consentirà perciò di assolvere all’obbligo immediato di aggiungere altri 4 giorni di scorte di prodotti petroliferi ai 6 già coperti arrivando ai 10 giorni previsti dal paino industriale. Il contratto è stato aggiudicato al termine di una gara cui hanno partecipato sette banche tra italiane e estere, con offerte totali per circa 800 milioni di euro, il doppio di quanto richiesto.

Fonte: MF – Angela Zoppo (pag. 12)

Tag Clouds

 

Ultime notizie

Obiettivo di Eni: sostenibilità e transizione energetica

Il mondo dell’energia sta cercando di evolvere nella direzione di una maggiore sostenibilità
[leggi tutto…]

Eni, rosso da 7,34 miliardi. Taglia spese, investimenti e anche il dividendo

Eni chiude il “peggior semestre nella storia dell’oil&gas”, due materie deprezzate del 57% da gennaio, con un rosso di 7,34 miliardi di euro legato molto a svalutazioni di magazzino. I conti nuovi, del secondo trimestre, sono comunqu
[leggi tutto…]

Sad e gas per usi industriali, supplemento di istruttoria

La Commissione interministeriale per lo studio e l’elaborazione di proposte per la transizione ecologica e per la riduzione dei sussidi ambientalmente dannosi (Sad) ha formulato alcune proposte normative volte a rimodulare sette Sad previsti nel rel
[leggi tutto…]