Rassegna Stampa

Home Rassegna Stampa Patto Eni-Fca per la ricerca sulla mobilità sostenibile
22/11/2017 - Pubblicato in news nazionali

Eni e Fca rinsaldano la collaborazione già esistente e, con un memorandum of understanding firmato ieri a Palazzo Chigi, alla presenza del premier Paolo Gentiloni, rilanciando su carburanti innovativi e sviluppo di nuove tecnologie per fornire un contributo concreto al paese alle prese con la transizione energetica verso un futuro a basse emissioni. La “ricetta”, annunciata dal ceo di Eni, Claudio Descalzi, e dall’ad di Fca, Sergio Marchionne, muove da una partnership già molto forte che ha consentito la nascita, nel 2013, del programma di car sharing di Eni, Enjoy. Quest’ultimo sarà quindi rafforzato con il lancio, dall’inizio del 2018, di un nuovo servizio di van-sharing “Enjoy-cargo”. Dall’altro lato, Eni e Fca collaboreranno per sperimentare e promuovere combustibili e tecnologie innovativi nella mobilità sostenibile. Eni e Fca studieranno altresì nuove tecnologie per l’assorbimento del gas naturale con l’obiettivo di migliorare l’attuale tecnologia Cng (gas naturale compreso) per le auto a metano e realizzeranno, insieme al Mit (Massachussets Institute Technology), dispositivi ad hoc per la cattura e lo stoccaggio temporaneo a bordo dei veicoli della Co2 e ancora, l’alleanza tra i due gruppi punterà a sviluppare nuove formulazioni di carburanti da applicare ai motori attuali senza bisogno di modifiche.

Fonte: Il Sole 24 Ore, Finanza e mercati – Celestina Dominelli (pag. 38)

Tag Clouds

 

Ultime notizie

CO2, il balzo dei prezzi dei permessi di emissione nel 2019

Nel 2019 bastava un prezzo della CO2 di meno di 12 euro la tonnellata per rendere più conveniente la generazione a gas rispetto a quella a carbone. Nel 2019 il “prezzo” della CO2 (dei permessi Ets) è stato molto più alto,
[leggi tutto…]

Di Maio e tariffe gas Austria, interrogazione di Leu e +Europa a Conte

È urgente e fondamentale capire esattamente quale sia la posizione che il Governo italiano intende assumere rispetto al tema costi di importazione del gas naturale da altri paesi dell'Unione europea
[leggi tutto…]

Primi carichi di Gnl Usa respinti in Europa

L’Europa sembrava in grado di assorbire ogni eccesso di gas liquefatto
[leggi tutto…]