Rassegna Stampa

Home Rassegna Stampa Passo indietro degli States nella lotta alla corruzione di petrolifere e minerarie
04/11/2017 - Pubblicato in news internazionali

Dopo aver abbandonato gli Accordi sul clima, gli Stati Uniti di Trump si allontanano – con meno clamore – anche dalla più mportante organizzazione internazionale che si batte contro la corruzione nell’industria petrolifera e mineraria. Con una lettera datata 2 novembre, Washington ha comunicato il «ritiro con effetto immediato» dal gruppo di Paesi che implementano gli standard dell’Eiti, la Estractive Industries Transparency Initiative: un atto che la solleva dall’impegno a rendere pubbliche le somme che lo Stato riceve dalle società estrattive e ad esigere da ultime la stessa trasparenza nel dettagliare i pagamenti a governi stranieri. I big americani del petrolio, ExxonMobil, Chevron e ConocoPhillips, sono sempre stati contrari a questo tipo di disclosure.

Fonte: Il Sole 24 Ore, Finanza & mercati – Sissi Bellomo (pag. 25)

Tag Clouds

 

Ultime notizie

Obiettivo di Eni: sostenibilità e transizione energetica

Il mondo dell’energia sta cercando di evolvere nella direzione di una maggiore sostenibilità
[leggi tutto…]

Eni, rosso da 7,34 miliardi. Taglia spese, investimenti e anche il dividendo

Eni chiude il “peggior semestre nella storia dell’oil&gas”, due materie deprezzate del 57% da gennaio, con un rosso di 7,34 miliardi di euro legato molto a svalutazioni di magazzino. I conti nuovi, del secondo trimestre, sono comunqu
[leggi tutto…]

Sad e gas per usi industriali, supplemento di istruttoria

La Commissione interministeriale per lo studio e l’elaborazione di proposte per la transizione ecologica e per la riduzione dei sussidi ambientalmente dannosi (Sad) ha formulato alcune proposte normative volte a rimodulare sette Sad previsti nel rel
[leggi tutto…]