Rassegna Stampa

Home Rassegna Stampa Passo indietro degli States nella lotta alla corruzione di petrolifere e minerarie
04/11/2017 - Pubblicato in news internazionali

Dopo aver abbandonato gli Accordi sul clima, gli Stati Uniti di Trump si allontanano – con meno clamore – anche dalla più mportante organizzazione internazionale che si batte contro la corruzione nell’industria petrolifera e mineraria. Con una lettera datata 2 novembre, Washington ha comunicato il «ritiro con effetto immediato» dal gruppo di Paesi che implementano gli standard dell’Eiti, la Estractive Industries Transparency Initiative: un atto che la solleva dall’impegno a rendere pubbliche le somme che lo Stato riceve dalle società estrattive e ad esigere da ultime la stessa trasparenza nel dettagliare i pagamenti a governi stranieri. I big americani del petrolio, ExxonMobil, Chevron e ConocoPhillips, sono sempre stati contrari a questo tipo di disclosure.

Fonte: Il Sole 24 Ore, Finanza & mercati – Sissi Bellomo (pag. 25)

Tag Clouds

 

Ultime notizie

Il gas torna più caro in Europa con la CO2

Sul principale hub nel Vecchio continente, il Ttf olandese, il gas è arrivato a 14 €/MWh sul mercato del giorno prima
[leggi tutto…]

Border tax, Ets e neutralità carbonica: le promesse di Von der Leyen

Obiettivo di neutralità climatica al 2050 entro i primi 100 giorni di mandato da presidente: questa la promessa contenuta nelle lettere con cui Ursula von der Leyen chiede l'appoggio dei Socialisti e democratici e ai Liberali di Renew Europe p
[leggi tutto…]

Transitgas, così le cessioni Eni nel quarto trimestre

Nell'ambito delle procedure Eni per la cessione di capacità di trasporto gas dal Nord Europa avviate la scorsa estate per l'anno termico 2018-2019, Eni ha reso noto oggi il numero definitivo di lotti offerti relativamente al 4° trimes
[leggi tutto…]