Rassegna Stampa

Home Rassegna Stampa Partono 15 progetti dell’Eni sulle rinnovabili
26/09/2017 - Pubblicato in news nazionali

Eni ha messo in atto una «grande trasformazione che porterà il segmento delle rinnovabili ad avere un peso in termini di Ebit nel futuro». Lo ha annunciato ieri Claudio Descalzi, amministratore delegato del cane a sei zampe, parlando al diciassettesimo Italian Energy Summit del Sole 24 Ore. «Dove ci sono le condizioni, stiamo sostituendo il gas con l’energia solare», ha spiegato il manager a margine dell’evento, sottolineando che questo «ci dà grossi vantaggi, perché consumiamo meno gas e soprattutto paghiamo meno le energie» e che la crescita in questo ambito, per Eni avverrà «organicamente», quindi senza acquisizioni. «In pochissimi mesi abbiamo approvato 15 progetti in Italia ed estero per arrivare a 500 megawatt di capacità e pensiamo di arrivare a un giga», ha proseguito l’amministratore delegato. Eni, ha poi ricordato Descalzi «negli ultimi 6-7 anni» ha messo «un miliardo e mezzo» di investimenti in questo segmento. Sul fronte estero il numero uno del Cane a Sei zampe ha ricordato che «l’accordo con Petrochina è importante e storico perché è il primo di questo tipo e copre tutto lo spettro dell’oil&gas». 

Fonte: Libero – A.B. (pag. 22)

Tag Clouds

 

Ultime notizie

Gas, ok Arera a seconda sessione aste capacità dall’Algeria

Le difficoltà degli operatori a ottenere i requisiti di partecipazione in tempo utile ha fatto sì che l’asta tenutasi lo scorso primo luglio per l’assegnazione di capacità gas dall’Algeria presso il punto di ent
[leggi tutto…]

Cipro, Snam in gara per rigassificatore galleggiante

Snam ha presentato una manifestazione di interesse nella  gara bandita dall’azienda pubblica del gas cipriota Defa, per la realizzazione di un terminale di rigassificazione galleggiante Fsru, con relativi moli e gasdotti
[leggi tutto…]

Phase-out carbone, A2A punta sul gas anche a Monfalcone

Arriva l’ufficialità: anche a Monfalcone A2A intende sostituire la centrale a carbone con il gas. La chiusura dell’impianto esistente da oltre 300 MW potrebbe arrivare anche prima della data del 2025 fissata dal Pniec.
[leggi tutto…]