Rassegna Stampa

Home Rassegna Stampa Partono 15 progetti dell’Eni sulle rinnovabili
26/09/2017 - Pubblicato in news nazionali

Eni ha messo in atto una «grande trasformazione che porterà il segmento delle rinnovabili ad avere un peso in termini di Ebit nel futuro». Lo ha annunciato ieri Claudio Descalzi, amministratore delegato del cane a sei zampe, parlando al diciassettesimo Italian Energy Summit del Sole 24 Ore. «Dove ci sono le condizioni, stiamo sostituendo il gas con l’energia solare», ha spiegato il manager a margine dell’evento, sottolineando che questo «ci dà grossi vantaggi, perché consumiamo meno gas e soprattutto paghiamo meno le energie» e che la crescita in questo ambito, per Eni avverrà «organicamente», quindi senza acquisizioni. «In pochissimi mesi abbiamo approvato 15 progetti in Italia ed estero per arrivare a 500 megawatt di capacità e pensiamo di arrivare a un giga», ha proseguito l’amministratore delegato. Eni, ha poi ricordato Descalzi «negli ultimi 6-7 anni» ha messo «un miliardo e mezzo» di investimenti in questo segmento. Sul fronte estero il numero uno del Cane a Sei zampe ha ricordato che «l’accordo con Petrochina è importante e storico perché è il primo di questo tipo e copre tutto lo spettro dell’oil&gas». 

Fonte: Libero – A.B. (pag. 22)

Tag Clouds

 

Ultime notizie

Sussidi ambientali, fra tagli e retromarce tutte le voci sotto tiro

In queste settimane il ministro dell’Ambiente, Sergio Costa, ha annunciato di voler rincarare l’accisa del gasolio per modificare il prezzo e rendere il diesel più costoso della benzina, perché ritenuto un sussidio dannoso per l&
[leggi tutto…]

Industria ceramica in allarme: <<Arrivano costi folli per la CO2>>

Cambiano e diventano più severe le regole europee per le emissioni di anidride carbonica dell’industria
[leggi tutto…]

Cipro, il fronte del mare. Così la corsa al gas accende incubi di guerra

Dalla scoperta del gas nel 2011 l’isola di Cipro è sempre di più il terreno di confronto tra sfidanti ben più potenti dei suoi residenti, divisi  da una linea di demarcazione da oltre cinquanta anni, turco-ciprioti e greco-
[leggi tutto…]