Rassegna Stampa

Home Rassegna Stampa Parla Putin, il Brent vola a 37 dollari
02/03/2016 - Pubblicato in news internazionali

Le scorte di petrolio sono ancora immense, ma sul fronte della produzione qualcosa sta cambiando, sia sul fronte dell’Opec, che su quello dello shale oil americano. Il mercato comincia a crederci, tanto che il Brent si è spinto fino ai massimi da due mesi, toccando nel corso della seduta 37,25 dollari al barile (la chiusura è stata a 36,81 $, +0,7%). A rilanciare gli acquisti, in una seduta piuttosto volatile, è stata in parte la volata di Wall Street, ma molto hanno contribuito le dichiarazioni di Vladimir Putin che ha ricevuto le compagnie petrolifere russe ed ha dichiarato che sono “tutte d’accordo nel non aumentare la produzione quest’anno”.

Fonte:Il Sole 24 Ore – Sissi Bellomo (pag. 7)

Tag Clouds

 

Ultime notizie

Il gas torna più caro in Europa con la CO2

Sul principale hub nel Vecchio continente, il Ttf olandese, il gas è arrivato a 14 €/MWh sul mercato del giorno prima
[leggi tutto…]

Border tax, Ets e neutralità carbonica: le promesse di Von der Leyen

Obiettivo di neutralità climatica al 2050 entro i primi 100 giorni di mandato da presidente: questa la promessa contenuta nelle lettere con cui Ursula von der Leyen chiede l'appoggio dei Socialisti e democratici e ai Liberali di Renew Europe p
[leggi tutto…]

Transitgas, così le cessioni Eni nel quarto trimestre

Nell'ambito delle procedure Eni per la cessione di capacità di trasporto gas dal Nord Europa avviate la scorsa estate per l'anno termico 2018-2019, Eni ha reso noto oggi il numero definitivo di lotti offerti relativamente al 4° trimes
[leggi tutto…]