Rassegna Stampa

Home Rassegna Stampa L’oro rialza la testa
14/01/2017 - Pubblicato in news internazionali

Il prezzo del metallo giallo che tanto aveva deluso nelle precedenti settimane, è rimbalzato in modo evidente, anche se non eccessivo, sulla scia dell’indebolimento del dollaro Usa: c’è sempre un’intensa correlazione tra dollaro e oro. Il dollaro debole unito ai dati manifatturieri forti in Usa e in Cina hanno inoltre fatto volare i prezzi di platino e palladio, mentre il petrolio ha a sua volta visto un ridimensionamento e l’accordo relativo al controllo dell’output ha terminato il suo effetto. Il forte aumento delle scorte Usa di petrolio si è riflesso in prese di profitto rispetto al movimento principale. Collassati di oltre il 10 e il 22% i prezzi del gas naturale e del carbone, principalmente per via di un ridimensionamento delle emissioni di carbone a livello europeo per la via normativa. Infine, tra i metalli industriali, continua a muoversi bene il rame, sebbene la maggiore raccolta netta sia di oro e platino.

Fonte: MF – Fausto Tenini (pag. 35)

Tag Clouds

 

Ultime notizie

Forniture gas, la Polonia vince l’arbitrato con la Russia

Al termine di una disputa legale durata cinque anni, il Tribunale arbitrale di Stoccolma ha accolto le tesi della polacca Pgnig, che nel 2015 aveva presentato ricorso contro Gazprom per i termini di prezzo del contratto di fornitura gas di lungo-termine f
[leggi tutto…]

Idrogeno verde, per la competitività servono 150 mld $ in 10 anni

L'idrogeno verde, prodotto per elettrolisi dall'acqua attraverso elettricità da fonte rinnovabile, è una strada promettente, ma per renderlo economicamente sostenibile – con un costo di un dollaro al kg – servono incent
[leggi tutto…]

Snam, dal Golfo alla Cina

Due anni fa Snam si è aggiudicata la gara per la privatizzazione di Desfa, la società dei gasdotti in Grecia
[leggi tutto…]