Rassegna Stampa

Home Rassegna Stampa L’opposizione di Roma blocca a Bruxelles il gasdotto dei record
06/03/2019 - Pubblicato in news internazionali

Lo sbocco in Italia è previsto a Otranto, una trentina di chilometri a sud di Melendugno, il luogo in cui terminerà il Tap. Il progetto EastmeMed è già stato approvato dai precedenti governi italiani e l’Ue si è impegnata a cofinanziare i lavori. La firma dell’accordo definitivo è prevista entro la fine di marzo, ma ora l’Italia ha fatto sapere di volere più tempo. A EastMed, un progetto da sei miliardi di euro e da 2.000 km di condutture (di cui 1.300 in mare), porterebbe in Europa 15-20 miliardi di metri cubi di gas naturale l’anno dai giacimenti al largo di Israele e di Cipro, via Grecia, favorendo la diversificazione energetica e riducendo così la dipendenza dalla Russia.Bruxelles si è tenuta una riunione dei ministri dell’Energia e il sottosegretario Cioffi ha invitato a rivolgersi ai piani più alti del ministero dello Sviluppo Economico per avere chiarimenti sulla posizione ufficiale dell’Italia. Ma non è ancora arrivata nessuna spiegazione ufficiale.

Fonte: La Stampa – Marco Bresolin (pag. 4)

Tag Clouds

 

Ultime notizie

Gazprom, in gennaio-febbraio export gas -24,6%

Nei primi due mesi del 2020 il colosso russo di Stato Gazprom, monopolista delle esportazioni di gas russo via tubo, ha registrato una flessione su anno dell'export del 24,6%
[leggi tutto…]

Energia, tlc, logistica. La riscossa italiana può iniziare dalle reti

Le reti sono state le grandi protagoniste di questa prima fase di emergenza, dimostrando una notevole “resilienza”
[leggi tutto…]

Rally del petrolio con ipotesi tagli

Il mercato del petrolio è forse vicino a una svolta. Arabia Saudita e Stati Uniti hanno aperto la porta alla possibilità di tagli alla produzione, anche di grande entit
[leggi tutto…]