Rassegna Stampa

Home Rassegna Stampa Opec e Russia si preparano a produrre più petrolio
25/05/2018 - Pubblicato in news internazionali

Con il petrolio a 80 dollari al barile e un allarme crescente sulle forniture da Iran e Venezuela, Russia e Arabia Saudita stanno studiando una graduale attenuazione dei tagli produttivi, che da gennaio 2017 limitano le estrazioni di greggio dell’Opec e di un gruppo di Paesi alleati. A confermare che la questione sarà esaminata al vertice del 22 giugno a Vienna, è stato il ministro russo Novak, che ieri ha incontrato il suo omologo saudita Al Falih al Forum economico di San Pietroburgo. I due partner, colonne portanti dell’accordo sui tagli, hanno una posizione comune, ha dichiarato Novak. Fino a poco tempo fa Mosca e Riad respingevano l’idea di fare un passo indietro sui tagli, nonostante la discesa delle scorte petrolifere e nonostante il tracollo del Venezuela.

Fonte: Il Sole 24 Ore Finanza & Mercati – Sissi Bellomo (pag. 38)

Tag Clouds

 

Ultime notizie

Gas, ok Arera a seconda sessione aste capacità dall’Algeria

Le difficoltà degli operatori a ottenere i requisiti di partecipazione in tempo utile ha fatto sì che l’asta tenutasi lo scorso primo luglio per l’assegnazione di capacità gas dall’Algeria presso il punto di ent
[leggi tutto…]

Cipro, Snam in gara per rigassificatore galleggiante

Snam ha presentato una manifestazione di interesse nella  gara bandita dall’azienda pubblica del gas cipriota Defa, per la realizzazione di un terminale di rigassificazione galleggiante Fsru, con relativi moli e gasdotti
[leggi tutto…]

Phase-out carbone, A2A punta sul gas anche a Monfalcone

Arriva l’ufficialità: anche a Monfalcone A2A intende sostituire la centrale a carbone con il gas. La chiusura dell’impianto esistente da oltre 300 MW potrebbe arrivare anche prima della data del 2025 fissata dal Pniec.
[leggi tutto…]