Rassegna Stampa

Home Rassegna Stampa Opec e Russia si preparano a produrre più petrolio
25/05/2018 - Pubblicato in news internazionali

Con il petrolio a 80 dollari al barile e un allarme crescente sulle forniture da Iran e Venezuela, Russia e Arabia Saudita stanno studiando una graduale attenuazione dei tagli produttivi, che da gennaio 2017 limitano le estrazioni di greggio dell’Opec e di un gruppo di Paesi alleati. A confermare che la questione sarà esaminata al vertice del 22 giugno a Vienna, è stato il ministro russo Novak, che ieri ha incontrato il suo omologo saudita Al Falih al Forum economico di San Pietroburgo. I due partner, colonne portanti dell’accordo sui tagli, hanno una posizione comune, ha dichiarato Novak. Fino a poco tempo fa Mosca e Riad respingevano l’idea di fare un passo indietro sui tagli, nonostante la discesa delle scorte petrolifere e nonostante il tracollo del Venezuela.

Fonte: Il Sole 24 Ore Finanza & Mercati – Sissi Bellomo (pag. 38)

Tag Clouds

 

Ultime notizie

Rally del petrolio con ipotesi tagli

Il mercato del petrolio è forse vicino a una svolta. Arabia Saudita e Stati Uniti hanno aperto la porta alla possibilità di tagli alla produzione, anche di grande entit
[leggi tutto…]

Forniture gas, la Polonia vince l’arbitrato con la Russia

Al termine di una disputa legale durata cinque anni, il Tribunale arbitrale di Stoccolma ha accolto le tesi della polacca Pgnig, che nel 2015 aveva presentato ricorso contro Gazprom per i termini di prezzo del contratto di fornitura gas di lungo-termine f
[leggi tutto…]

Idrogeno verde, per la competitività servono 150 mld $ in 10 anni

L'idrogeno verde, prodotto per elettrolisi dall'acqua attraverso elettricità da fonte rinnovabile, è una strada promettente, ma per renderlo economicamente sostenibile – con un costo di un dollaro al kg – servono incent
[leggi tutto…]