Rassegna Stampa

Home Rassegna Stampa L’Opec estrae più barili del previsto e il petrolio scende sotto i 50 dollari
02/08/2017 - Pubblicato in news internazionali

Una brusca frenata delle quotazioni del petrolio ha interrotto ieri la serie di rialzi che continuava da oltre una settimana. L’ottimismo sul declino delle scorte e su una ripresa della domanda che aveva sostenuto i prezzi è stato sostituito dalle preoccupazioni legate ai livelli della produzione Opec. A innescare i ribassi alcune indiscrezioni raccolte da Bloomberg, secondo cui l’output dell’Opec è salito in luglio di 210mila barili al giorno, a quota 32,9 milioni di barili, più delle stime. Si riaccendono dunque i timori che il Cartello di Paesi produttori non sia in grado di riequilibrare il mercato.

Fonte: Il Giornale – red. (pag. 20)

Tag Clouds

 

Ultime notizie

Greggi in aumento. Le tensioni sulla Brexit e in Siria aumentano la volatilità

Le quotazioni del petrolio hanno inanellato due sedute positive, nonostante il rafforzamento del dollaro sull'euro.
[leggi tutto…]

Saipem trova il tris in Australia

Due notizie hanno aiutato Saipem nella risalita in borsa di ieri, che ha visto il titolo chiudere a 3,86€ con un guadagno del 2,4%.
[leggi tutto…]

“Blocca trivelle”, l'impatto sulle attività upstream

In attesa che la maggioranza di Governo prenda una decisione sul cosiddetto “blocca trivelle”, è importante mettere a fuoco i riflessi che le misure restrittive che si vorrebbero adottare potrebbero avere sulle attività upst
[leggi tutto…]