Rassegna Stampa

Home Rassegna Stampa L’Opec accelera la marcia verso i mercati finanziari
30/05/2017 - Pubblicato in news internazionali

L’Iraq ha rivelato di volersi accostare all’hedging per proteggere dalle fluttuazioni di prezzo fino ad un quarto della propria produzione di greggio. Il Messico, uno dei pochi paesi non-Opec a impegnarsi in questo tipo di attività, vende in anticipo circa 250 milioni di barili all’anno attraverso opzioni. Al Amri, direttore generale della SOMO (State Oil Marketing Organization) ha parlato dei piani di Baghdad dicendo che si è ancora alle fasi iniziali e che il processo è lungo; bisogna prima assicurarsi che non esista il rischio di perdere denaro. L’Opec ha inoltre iniziato ad incoraggiare i propri membri ad assumere direttamente un ruolo attivo sui mercati.

Fonte: Il Sole 24 Ore, Finanza e mercati – Sissi Bellomo (pag. 28)

Tag Clouds

 

Ultime notizie

Ets, consultazione Ue sul “Fondo per la modernizzazione”

La Commissione europea ha avviato una consultazione sulla proposta di regolamento che stabilisce le regole di funzionamento del Fondo europeo per la modernizzazione, previsto dalla riforma dell'Ets del 2015
[leggi tutto…]

Tariffe gas tedesche, Confindustria: “La Ue rischia la germanizzazione”. Patuanelli: “Inaccettabile”

Proprio nel giorno in cui Confindustria rilancia alla Camera l’allarme sui possibili aumenti del prezzo del gas conseguenti alle nuove tariffe di trasporto tedesche, il ministro dello Sviluppo economico, Stefano Patuanelli, le ha definite “ina
[leggi tutto…]

Sarraj: “Senza petrolio crisi catastrofica”

Pur con la guerra civile da ormai 9 anni, la produzione di petrolio finora si era mantenuta costante e ha permesso al governo, anzi ai due governi della Lobia, di continuare a funzionare, pagare i dipendenti pubblici e le milizia impegnate nei combattimen
[leggi tutto…]