Rassegna Stampa

Home Rassegna Stampa L’ondata di freddo spinge l’import di gas
21/01/2017 - Pubblicato in news nazionali

Il sistema di infrastrutture del Paese ha risposto bene alla forte domanda di gas per il freddo: c’è stato un maggiore ricorso alle importazioni e agli stoccaggi. A fronte di un fabbisogno più elevato il Paese ha finito per pompare più gas dall’estero in linea con quanto decretato dal Mise in merito allo stato d’allerta. L’intero sistema ha retto bene per la diversificazione delle fonti d’approvvigionamento e di stoccaggio. Da domenica 8 gennaio, Stogit – il braccio di Snam che si occupa di attività di stoccaggio – ha erogato più volumi di gas. Nessun timore però, per gli stoccaggi l’Italia resta dopo la Germania il Paese con capacità di deposito maggiore in Europa.

Fonte: Il Sole 24 Ore – Celestina Dominelli (pag.2)

Tag Clouds

 

Ultime notizie

Snam, il core business spinge utile e marginalità

Sfruttando la positiva performance del business del trasporto gas e il mix di efficientamento della gestione operativa e ottimizzazione della struttura finanziaria, Snam ha i principali indicatori in crescita e con una netta accelerazione
[leggi tutto…]

Ruolo del gas cruciale per ridurre lo spread di prezzo con l’Europa

La transizione verso un’economia a ridotte emissioni è un’opportunità enorme per l’Italia a patto che il governo valorizzi il primato nazionale nell’uso del gas
[leggi tutto…]

Il Pniec alla prova della sostenibilità: le audizioni di Cib e Assocarta

Ieri si sono svolte in commissione Attività produttive le audizioni di Cib e Assocarta sul Pniec.
[leggi tutto…]