Rassegna Stampa

Home Rassegna Stampa Offshore, Ravenna chiede un tavolo al Mise
06/03/2020 - Pubblicato in news nazionali

È partito ieri alla volta di Roma il documento ufficiale che il prefetto di Ravenna, Enrico Canterino, ha predisposto – e tutte le istituzioni, le sigle sindacali e le associazioni d imprenditori hanno sottoscritto – per chiedere al Mise di aprire un tavolo di crisi per il comparto off-shore centro settentrionale che ha sede a Ravenna. Sette pagine di testo in cui si ricostruiscono dimensioni del settore e l’impatto delle ultime decisioni prese dal Governo prima giallo-verde e ora giallo-rosso: l’ulteriore proroga ad agosto 2021 del Pitesai sta paralizzando il più importante distretto italiano del gas naturale, la fonte fossile più pulita che esiste e strategica per la transizione energetica. L’Italia già oggi importa oltre il 90% del gas consumato e la domanda è in continua crescita.

Fonte: Il Sole 24 Ore – I.Ve. (pag. 10)

Tag Clouds

 

Ultime notizie

Intervista a Fatih Birol: "Petrolio, giusto riunire il G20, se crolla il settore per danni per tutti"

Produttori e consumatori di petrolio allo stesso tavolo per evitare “nell’interesse di tutti il tracolo del settore”
[leggi tutto…]

Gazprom, in gennaio-febbraio export gas -24,6%

Nei primi due mesi del 2020 il colosso russo di Stato Gazprom, monopolista delle esportazioni di gas russo via tubo, ha registrato una flessione su anno dell'export del 24,6%
[leggi tutto…]

Energia, tlc, logistica. La riscossa italiana può iniziare dalle reti

Le reti sono state le grandi protagoniste di questa prima fase di emergenza, dimostrando una notevole “resilienza”
[leggi tutto…]